Prima pioggia!


21698503-Child-with-polka-dots-umbrella-wearing-red-rain-boots-jumping--Stock-Photo

Passano i giorni e dopo il ferragosto l’estate comincia a perdere il suo smalto, piove d’improvviso sulla terra, che beve riarsa come un cuore assetato d’amore, piove sulla scogliera bruna, che d’improvviso ha smesso la veste a colori e come d’autunno biancheggia il mare e languono tristemente le passerelle di legno dai tettucci di canna sgocciolanti e muti. Due gabbiani sfidano l’onda con virate rapide e precise e poi nel cielo si destreggiano in eqilibrio, come minuscoli deltaplani in volo, fino a diventare due virgole nel grigio che non accenna a schiarire. Repentino questo cambiamento della natura si legge sui volti dei bagnanti che guardano le onde timorosi dai balconi e sui volti dei ragazzini i quali aspettano che spiova per andarsene in giro con gli stivali e le biciclette centrando le pozzanghere, incuranti dell’acqua perchè in fondo, è ancora estate!

Io mi diletto in cucina: La crostata alla frutta!


 

glitter-graphics-tea-517926

 

13912850_1193550460716885_3193006207511587257_n

Salve amici, i miei nuovi impegni di nonna mi tengono lontani da voi e dalla mia cucina, ma ieri ho fatto questa crostata che mi sembra degna di essere vista e che ha ricevuto la giusta attenzione in un bouffet di dolci acquistati in pasticceria e delle più svariate qualità.

Ho preparato in anticipo il guscio della crostata con la seguente ricetta:
300gr di farina,150gr di burro,130gr di zucchero,1 uovo intero + 1 tuorlo,1 cucchiaino di lievito, limone grattugiato.

Ho farcito con crema pasticciera, ho guarnito con frutta di stagione e ho lucidato con gelatina.

 

13895535_1193550584050206_6411568131152675022_n

13901401_1193550497383548_1121483389786452577_n

 

Io mi diletto: la mia poesia Ragazzi nel sole


2rfea1e

554148_452971228146284_973619754_n

Estate controvento,

di gabbiani scomposti in volo

e ombrelloni raccolti,

pioppi colorati e tremuli

nel sole del mattino.

Estate di ragazzi,

quelli di un gelato in due,

che si baciano nel sole

incuranti

e si ritrovano a sera

dividendo un panino a metà.

Dolce è la stagione

di amori di paglia,

di corpi fragili nei parei

colorati e sottili

di capelli bagnati

e gocciolanti

tra una lacrima e un sorriso.

E si lasciano contare i giorni,

di pelli bruciate

e di sospiri salmastri,

mentre in cielo

si intravede già la fine,

come di sposa vestita di nuvole.

MC@

 

Rosso e nero nel giorno di festa, sintesi di un massacro.


white-roses-1082126_960_720

Non c’è colore

per scrivere queste morti,
solo il rosso e il nero
nell’allegria di un giorno di festa.
Tutto fagocita il rosso
sul nero dell’asfalto bruciato
e nell’odore di morte
si compiace
l’infamia
d’un inutile massacro,
che si lascia dietro
uno stuolo
d’occhi spauriti.
MC@
rJ2O.gif

La torta in pasta di zucchero per il battesimo di Matteo.


 

 

 

13533332_1157290677676197_8378021586118203939_n

 

 

Domenica scorsa abbiamo festeggiato il Battesimo del piccolo Matteo. Dopo l’emozionante cerimonia in chiesa, il pranzo con parenti e amici in un locale immerso nel verde , tra piante di ulivo e curatissime aiuole. Tutto è stato bellissimo con tanti bimbi meravigliosi, piatti raffinati e ospiti eleganti. Condivido con voi la torta che ho preparato con tanto amore per la festa del nostro piccolino.

13438932_1157290714342860_6277516231582258359_n

Io mi diletto: la mia poesia: Tastiere di corallo


Coby Whitmore rr rr

 

S’adagia la sera

come sposa

fra le braccia del giorno

che s’addormenta

e sul nero velluto

si specchia la luna

da sempre complice

d’ombre e d’amanti.

Poi il nulla risuona,

abbarbicato alle stelle

e spiamo

occhi di nuvole

transitare adagio

sulle rosee dune.

Indugiano mani vogliose

su tastiere di corallo,

a suonare melodie alate

e s’impigliano le dita

fra le carezze e i baci,

dove l’onda

più forte s’infrange

a cullare l’aurora.

MC@