La mia poesia: Delizie di maggio


aq_1

Arrangement of Peonies Tied With a Ribbon

 Giorni di maggio,
preludi incantati
di rose e farfalle,
di spazi azzurri
macchiati di aquiloni
che agognano al sole.
Delizia di bimbi
risuona
di risate argentine,
di pratoline
riluce e di papaveri
il verde acceso
dell’erba nuova
ed io
guardo il mare,
come onda di grano
che si flette nel sole,
così accompagno
il suo infinito andare.

MC@

buquet maggio

Annunci

la mia poesia :Viandanti


maggio

 

58740051_2689051927833390_8600708023540776960_n

 

Attraversiamo il tempo
Come viandanti stanchi,
Ci specchiamo nelle pozzanghere
Tra le fronde d’un albero
Antico come i nostri passi
E non vediamo farfalle
Mentre rotolano
Petali di giorni
Ai margini del viale.
Ci chiediamo
Dove siamo andati
E se siamo mai partiti,
Mentre scandagliamo la marea
E risuona l’eco stanca
del nostro andare
Tra pieghe di vita
E albe prodigiose di speranza.

MC@

 

a00bd768d33342acb344c95d5e9a7c10

La mia poesia: Pescatori


a00bd768d33342acb344c95d5e9a7c10

 
henry-Asencio-570x356

Langue e si trascina
furba di giorni che si piegano
sulle albe rosee
e sui rossi tramonti,
è la vita che ci segna
di solchi lungo il viso
e ci rende tutti pescatori.
Qui
accoccolata su di me
ho paura del mio silenzio,
mentre rumoreggia la giostra
e si veste di attese
l’alba sul cuscino.
Apro gli occhi nel tuo respiro
tranquilla ti sfioro
è già domani
anche per noi.

Maria Cavallaro@

 

Book-and-Rose-Art-Wallpaper-PC

L’ultima neve


Immagini-Di-Pupazzi-Di-Neve-70222

54515057_2605471139524803_3431602513575411712_n

Buongiorno e buon sabato a tutti!

Si adagia l’ultima neve, leggera di fiocchi di silenzio e brilla nel sole d’ un bianco che supera sé stesso, stagliandosi sull’azzurro come un meraviglioso collage che sembra finto nella sua perfezione. Non c’è nemmeno una nuvola a velare il capo della primavera ancora giovane, ma l’Etna diffonde il suo fumo bianco, come a dire che é viva, meravigliosa entità al centro di un quadro naturale immobile nella sua secolare fissità. Il sole l’accarezza, come un amante gentile ed io mi stupisco di tanta luce lasciando volare il cuore nell’immenso, come aquilone che divora il suo filo e resta appeso ad ondeggiare, deluso di non poterla raggiungere.

 

54524555_2605471186191465_6160538894237433856_n.jpg

Pensieri di primavera


Primavera-77393 

 

7B4E6036-598D-48EB-A16E-0CAF6F471EF1-e1520876405984.jpg

Sento la primavera
sulla pelle,
la primavera del tempo che resta,
di uccellini gioiosi nella foschia
d’un mattino senza sole
e guardo i germogli
e il mio,
piccolo, nella sua primavera
che in fretta si dissolve,
come sciame di farfalle
e di cui non avrà contezza,
ma forse ci sarò
sulla pelle dei suoi pensieri
e ancora sentirà,
la primavera dei miei baci.

MC@

11

Un girasole di pasta sfoglia


 

0021
54256247_2586460564759194_8106323430543982592_n

Per un festino in famiglia o una cena sbrigativa per quattro persone è ideale questa torta salata, un girasole di pasta sfoglia con ripieno di ricotta e spinaci. Ho utilizzato due confezioni di pasta sfoglia rotonda di buona qualità, la qualità della pasta sfoglia è importante per la buona riuscita della torta, per la farcia ho utilizzato mezzo chilo di spinaci sbollentati e tritati finemente, ai quali ho aggiunto 400gr di ricotta ben sgocciolata , un uovo intero e cento grammi di parmigiano grattugiato aggiustando di sale , pepe e noce moscata. Ho segnato il centro della sfoglia con un bicchiere e con la sac poche ho fatto due giri di farcia sulla sfoglia. Ho coperto con la seconda sfoglia dopo aver bagnato i contorni con rosso d’uovo per sigillare, l’ho spennellata su tutta la superficie e ho tagliato prima in quattro spicchi e ogni spicchio in sei parti che ho girato a forma di petalo, dopo aver cosparso il centro di sesamo, ho messo in forno a 180° fino a cottura della sfoglia e questo è il risultato, di grande effetto coreografico e gradevole al palato, gli ospiti potranno servirsi con le mani perché basta girare un pò e il petalo viene via , pronto per essere addentato.

 

0025

Matteo ha compiuto tre anni!


54405442_2585248931547024_3818043553242677248_n

 

53577763_2585922654812985_8316137101259177984_n

 

54395490_2585924664812784_1846500569053659136_n

 

54268040_2586503814754869_1435564635112603648_n

 

53835383_2586503744754876_1335786115260481536_n

 

Ancora una cream cake per festeggiare i tre anni del mio nipotino Matteo, la ricetta è la solita presa dal web:

http://www.cakedesignitalia.it/notizie/news/item/6880-il-trend-2018-e-la-cream-cake-se-davvero-si-chiama-cosi.html

 un po di fantasia per il decoro a base di biscotti glassati con ghiaccia reale, fragole e cioccolatini.