Aria di primavera


Oggi siamo andati in campagna, era un pò che non ci andavo e non mi ero accorta dell’arrivo della primavera. Mi ha accolto un tripudio di fiori di pesco e un bouquet profumatissimo di odori, di erbe, di fiori selvatici, ma soprattutto di zagara, gli aranci e i mandarini erano una ninfa di fiori bianchi, incastonati come gemme tra il verde brillante delle foglie. Ho inalato a pieni polmoni e ho sentito tutti i profumi della mia splendida terra. Un pò più in là ecco le nespole, già mature, tra le foglie lanceolate e pelose, spiccavano di un arancione forte, qualcuna già beccata dai passeri, pativa sotto il sole, attorniata da un nugolo di moscerini. Guardando tra i fiori di pesco, notai il lavorio affannoso delle piccole api, che alla ricerca del nettare andavano di fiore in fiore incuranti di me. Ecco un pò d’aria leggera e i primi petali stanchi si staccarono dal ramo e come coriandoli rosa, volteggiando, si posarono ai piedi dell’albero. Come andarsene e lasciare tanta bucolica bellezza…………
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...