Il mio primo bagno di stagione


 
 Barres & décos diverses ...
 
 
Tutti al mare
 
 
 
 
 
 
 
Oggi sono andata al mare , la giornata  calda al punto giusto invogliava ad iniziare la stagione balneare, ho tirato fuori l’attrezzatura di prima mattina: inconfondibile cappellino bianco , pareo, occhiali e borsa di paglia e verso le nove mi sono avviata verso la scogliera, il tragitto è breve, ma ho scelto le prime ore del mattino per evitare le scottature. I miei amici di mare erano già lì: Gino col suo ombrellone, Milena, Stella, Elena, Maria,
 
 
 Rosalba,Graziella, proprio come li avevo lasciati alla fine dell’estate scorsa, sembrava che stessero aspettando me. Dopo i convenevoli di rito mi sono avviata verso l’acqua e devo dire che, al di là delle aspettative, era molto piacevole. Forse qualcuno non sa, che il mare della costa ionica è più freddo, a causa delle correnti di acqua dolce che scendono dai nevai dell’Etna, infiltrandosi nelle falde acquifere. Io frequento una caletta, dove l’acqua è particolarmente fredda , appena scendi ti trovi davanti a uno specchio d’acqua limpida, abbracciata da due sporgenze di roccia nera limata dall’acqua dei secoli, che quasi la chiudono
 
 
 
 
 
 
 e se guardi attentamente il fondo , si vede uno strano formicolio, proprio dove l’acqua dolce si mescola con quella salata. Fra i due bracci di roccia resta un passaggio che noi chiamiamo le bocche di Bonifacio, attraverso il quale si va in mare aperto.
 
 
 
 
 Io mi immergo piano piano, assaporando la frescura dell’acqua che sale dalle gambe fino al cuore, poi giù di colpo,e via a grandi  bracciate per guadagnare al più presto il largo, dove la temperatura è senza dubbio più gradevole. Quanto mi piace nuotare al largo e sentire la liquidità dell’acqua che avvolge il mio corpo! Mi allontano e il mio orizzonte si allarga, vedo le case  spuntare dietro il cordone di scogli, riesco anche a scorgere il tetto della mia casa, dietro  le palme del lungomare che svettano eleganti verso il cielo. 
 
 
 

 
 Mi lascio dondolare dall’onda leggera, che ogni tanto mi dà un buffetto dispettoso e mi godo a pieno l’assenza di peso, facendo della ginnastica e dei movimenti impossibili sulla terraferma. Quale benessere, quale freschezza, respiro a pieni polmoni l’aria salmastra che sa di alghe e mi distendo sul pelo dell’acqua , assaporando ad occhi chiusi la meravigliosa sensazione di leggerezza e di libertà che si prova a lasciarsi cullare dall’onda, io credo che se non fosse per il rischio di finire in padella, sarebbe divertente essere pesci.
 
 
Barres & décos diverses ...
 
Annunci

7 thoughts on “Il mio primo bagno di stagione

  1. Lasciati cullare dalle onde del mare…. scaldare dai raggi del nostro Sole…illuminare dalla splendida Luna…e… nascondi le padelle dolce sirena….

    Mi piace

  2. CHE BELLO CARA AMICATI AUGURO POSTRESTI GODERE I TUOI BAGNI ,,E SOPRATUTTO RILASSARTI E SENTIRTI IL CONTATTO MAGICO CON L ACQUABACI DOLCI CARA AMICA

    Mi piace

  3. Ciao pescilino, il posto da te descritto deve essere meraviglioso, per quanto riguarda quello d finire in padella non preoccuparti non sono tutti pesci che ci fniscono. Certo cè anche da stare attenti anche al babuque, ma tu trasformati in sirena!!!!!Bacio e feicissima estate.

    Mi piace

  4. Che bella la nostra scogliera, cara Maria…belle le immagini che hai postato…io vado più spesso alla Playa perchè sono mooolto freddolosa e posso immergermi per gradi!!Baci:-)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...