Filosofando: La nostra quint’essenza


 
 
Barres & déco diverses ...
 
 
Barres & déco diverses ...
 
 
 
Alla ricerca dell’anima
 
 
Ho letto tanti filosofi in gioventù, che si è creato dentro di me un angolino filosofico, come si dice: chi pratica con lo zoppo impara a zoppicare.
Non voglio tediarvi con argomenti barbosi, primo perchè non ne sono all’altezza e poi con questo caldo occorrerebbe prestare troppa attenzione e sarebbe faticoso, ma voglio parlare con voi in modo semplice dell’anima, quel quid che ci differenzia dalle bestie e che ci fa definire uomini.
 
 
 Ne voglio parlare  in modo leggero, sorvolando su ciò che dicono gli antichi filosofi, che hanno stilato tante teorie, ma non hanno raggiunto una comune definizione di quella parte invisibile che vive in ognuno di noi, dentro la quale nessuno si può affacciare. Ci provano gli psicologi, gli psichiatri, ma non possono che formulare teorie, fare analisi su quanto lascia intravedere una psiche malata, che manda all’esterno dei segnali del suo disagio interiore. Ma non possono  vedere l’anima , la scintilla viva ,
 
 
 
 il tramite che ci fa interagire col nostro prossimo e ci riconcilia col Creatore quando raccogliamo i nostri pensieri. Io ho assistito la  mia mamma malata di Alzheimer e spesso mi chiedevo dove andasse la sua anima quando lei si ritraeva nel suo mondo e non interagiva con me: non ho trovato una risposta esauriente, andava forse dal Creatore?
 
 
 No, non poteva, non era ancora giunto il suo il momento, ma non era nemmeno dentro di lei, i suoi occhi erano senza luce, vagavano assenti per sentieri a me sconosciuti.
 
 
 Poi ritornava per rari momenti, allora c’era ancora, non era andata via per sempre, si era solo interrotto il collegamento, la centrale di elaborazione dati posta nell’organo che fa da tramite, il nostro cervello, si era guastata. Se ci riferiamo all’anima secondo la visione della religione cattolica, secondo cui il bene e il male che facciamo durante la vita  viene addebitato all’anima che deve renderne conto al Creatore per il giudizio finale, allora nessuno si salverebbe, solo i puri potrebbero vederlo. A volte si pecca col corpo per colpa di squilibri fisici, come le tempeste ormonali che ci spingono a compiere determinate efferatezze, in questo caso cosa c’entra l’anima? Mi vengono in mente i bambini autistici, dove sta la loro anima? è rimasta  attaccata al Creatore?
 
 
Perchè non possono interagire con gli altri? E i matti? dove è andata a finire la loro anima?
 
 
 
Quante domande, ma nessuna risposta, non trovo dentro di me nessuna certezza, solo teorie, supposizioni, ma è poi quello che sentiamo dentro di noi l’anima? Non lo sapremo mai! Ma voi vi siete mai chiesti dov’è la vostra anima???????????
 
 
Barres & déco diverses ...
 
 
Annunci

10 thoughts on “Filosofando: La nostra quint’essenza

  1. interessante e profonda la tua domanda…si… spesso …. ma senza alcuna vera e certa risponda…mi piace pensare che si trova nella parte migliore di noi…dove nessuno può entrare….se non Lui…felice notte a te…

    Mi piace

  2. Ciao, dici bene, è questa una domanda alla quale nessuno potrà mai dare unarisposta, una di quelle incognite che che resteranno tali.L\’unica certezza che, almeno per come la penso io, è che l\’anima esiste.Ti auguro un buon fine settimana, con amicizia, Vito

    Mi piace

  3. Non so esista un\’anima; ciò di cui comunque sono certo è che dentro ciascuno di noi c\’è qualcosa di irrazionale, di indecifrabile, di razionalmente inspiegabile.C\’il pensiero, c\’è sensibilità, c\’è l\’illusione e ciascuno di noi approccia certi concetti a seconda delle proprie convinzioni, ma anche della propria educazione, del modo in cui si è vissuti e del mondo nel qualesi è cresciuti. Anina o non anima, vivere è soprattutto "pensare" e farlo a proprio modo!

    Mi piace

  4. io non sono credente ma, a volte penso che se riuscissi a credere, sarebbe più semplice, accettare che, chi stava accanto a me ed è andato via. Pensare che c’è un’anima aiuta chi crede ad andare avanti.La filosofia mi ha aperto gli occhi e mi ha reso razionale di fronte a tutto ciò. Forse anche troppo…a volte, per assurdo, sarebbe meglio non aprire mai neanche un libro e vivere beatamente da "ignoranti" (per assurdo, eh!)

    Mi piace

  5. L\’Anima è il nostro Spirito Vivo pensante..Interagisce col corpo ma il corpo è solo involucro..A volte è in un involucro imperfetto, ma l\’anima no ..Ci sono anime Buone e cattive ma non anime imperfette.Buona settimana da Carlo.

    Mi piace

  6. Tu hai avuto l’esperienza diretta con la tua Mamma, io con la mia consuocera e
    amica da cinquant’anni, pensa sono stata al suo matrimonio, ho visto nascere
    mio genero. Una storia lunga ma finita così, lei non c’è la sua mente è lontana
    chissà dove e noi non esistiamo non siamo più nessuno per lei. Per questo mi
    sono posta la domanda “dov’è la sua anima” ? Io ho sempre pensato che stesse
    dentro di me che era la mia forza di vita, ma nelle Conversazioni con Dio di Neal
    Donald Walhsch si dice che l’anima è dentro e fuori e che noi siamo spazio.
    La cosa è difficile parecchio e non ho la preparazione per capire cose troppo difficili. Credo in Dio e basta e so che qualcosa di grande è in me e che non finirà col mio corpo. Ti abbraccio è stato bello leggerti nonna Tina

    Mi piace

  7. Ciao Maria,mi è venuto di pensare questo sull’anima ,le mie sono solo supposizioni non ho l’intelligenza per comprendere cose più grandi di me .Se Dio E’ vuol dire che tutto ciò che esiste è Dio ma non quel Dio che noi immaginiamo ,una persona come noi,dobbiamo immaginarlo come un’energia che ci circondaperciò anche quello che noi chiamiamo anima è Dio.Noi crediamo che sia reale solo ciò che i nostri occhi vedono e solo ciò che tocchiamo,ma dietro a tutto ciò che è solo materia c’è di più la realtà è molto di più,solo che noi facciamo fatica a crederci perchè i nostri sensi non la percepiscono,praticamentedobbiamo avere il coraggiodi avere fede in qualcosa che non vediamo ma che sentiamo come vera dentro di noi, le persone che non ci sono più con la testa chi l’ha detto che la loro anima le ha abbandonate questo è solo un nostro giudizio perchè pensiamo che lìanima è solo nelle persone che ragionano se questa energia non fosse in loro non avrebbe messo in moto la nostra energia per farci discutere su questo argomento ecco penso che l’anima sia un qualcosa ,anche perchè non saprei che nome dare che ci fa andare avanti in eterno facendoci sempre capire più cose dato che la vita è un processo che esiste sempre.Lo so ho fatto un pò di confusione ma ho solo cercato di ragionare su qualcosa di molto difficile da comprendere.,in fondo siamo esseri pensanti.Ciao

    Mi piace

    • ciao Mariella, grazie di essere venuta da me per lasciare questo commento che ho gradito molto, la discussione sul problema dell’anima è sempre aperta. Fermo restando il punto che l’anima esiste e noi ne avvertiamo la presenza, restano tanti interrogativi senza risposta, che spesso ci poniamo, ma senza riuscire a venirne a capo, abbiamo solo la certezza della nostra fede. Un caro abbraccio, Maria.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...