Io mi diletto:la mia poesia


 

 

 

 

Occasioni

  

Marosi di pensieri

s’infrangono sul mio cuore,

bianca la schiuma

ricopre la scogliera

mentre passo

e il mio sguardo,

che si perde all’infinito.

Piccola una vela

va nel vento,

attraversando argentei bagliori,

frutto di nuvole

che grige si addensano

avanti al sole.

Affascinata

colgo momenti d’immenso,

che non godo

per la fretta d’andare,

e assaporo poi,

nel malinconico rimpianto

d’una occasione perduta.

  

 

Maria Cavallaro

 

                                                                                         

Dal 2000 in base alla legge 248: “….tutti i testi che vengono pubblicati in internet sono automaticamente protetti dal diritto d’autore. L’art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene , moralmente ed economicamente, a chi l’ha creata .. Pertanto e’ illegale (legge 22 aprile 1941, N° 633- legge 18 agosto 2000, N° 248, copiare, riprodurre ( anche in altri formati o supporti diversi), pubblicare parte di essi se non dietro esplicita autorizzazione.. La violazione di tali norme comporta sanzioni anche penali… ” L’autore scrivente: Maria Cavallaro intende avvalersi di tale legge per eventuali furti di poesie, o stralci di esse, pubblicate

Annunci

11 thoughts on “Io mi diletto:la mia poesia

  1. Ciao Maria, le tue poesie mi piaccio davvero tanto, riesci sempre a trasmettere emozioni partendo da quell’elemento che adoro tanto e che è il mare e i suoi d’intorni, e questo diventa spunto, quasi cornice per quella tela che reca il dipinto dei tuoi sentimenti.
    Ti auguro una buona serata, con amicizia, Vito

    Mi piace

  2. Abbiamo in comune l’amore per il mare.
    Il suo mistero, la sua bellezza che sai cogliere
    e custodire per i tuoi momenti di riflessione.
    Notte carissima Maria, 1 grande abbraccio,
    Lorenza.

    Mi piace

  3. Attraverso le tue Poesia cara Maria trasmetti tanta serenità, e veramente un piacere a leggerti un forte abbraccio con tanta stima Pif☀Rebecca

    Mi piace

  4. Uno splendore questa tua poesia, cara Maria…quante volte la fretta ci impedisce di assaporare emozioni che sappiamo con rammarico essere uniche…quante volte ripensiamo con rimpianto ad un istante di bellezza che non siamo riuscite a godere fino in fondo…ma la vita dà altre occasioni, continuamente…come le onde del mare, ne sopraggiungono sempre nuove, magari più belle di quelle che abbiamo perso…
    Ti lascio un abbraccio…immenso, come il mare…buon weekend!

    Mi piace

  5. Una bella poesia che descrive uno stato apprensivo in un
    susseguirsi di pensieri che hanno lo stesso colore delle grigie
    nuvole che si addensano davanti al sole.
    Seppur immersa nella bellezza del paesaggio non riesci a
    coglierlo per il tuo status.
    Un’occasione perduta per il momento, ma si susseguiranno
    altri momenti meno intrisi di pensieri che ti faranno cogliere
    la bellezza della natura nella serenità di uno sguardo.

    Con affetto Salvatore.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...