Perchè a Natale?


4daf57b0

natale2kf4

Questo Natale arriva per me in sordina, per alcuni problemi che mi vedono impegnata fisicamente e psicologicamente, ciò mi dà più tempo per maturare alcune riflessioni sul senso di questa festa tanto sacra e intima, quanto pagana e dissacrata dal consumismo imperante. Perchè farsi costosi regali a Natale, perchè cene e cenoni sulle nostre tavole, come se non mangiassimo da mesi, quando abbiamo il frigo sempre pieno e ci facciamo regali ad ogni pio sospiro? Non nego che è bello  respirare l’atmosfera di festa, ma trascurare la parte spirituale , fingendo serenità e pace , non è il modo migliore di accogliere Gesù  Bambino. Tutti ci trasciniamo dentro problemi insoluti, asti, inutili rancori, che sopiti momentaneamente, ritornano puntuali e aggressivi dopo la festa. Invece di correre allo spreco per imbastire una finta allegria, sarebbe meglio appianare i dissapori, perdonare e donare qualcosa di sè, rendersi disponibili al dialogo per una soluzione civile dei problemi interpersonali.Trovare questa forza renderebbe la festa più serena e dopo la festa non si rinnoverebbe nel cuore quel retrogusto di amaro che ci avvelena la vita. Con queste mie riflessioni voglio solo accendere un lumicino alle nostre coscienze, si può restare soli anche partecipando alla festa più ricca e allegra, se abbiamo il buio nel cuore. Natale è luce, accendiamo le nostre coscienze, allora sì che avremmo qualcosa da festeggiare, regali, cenoni e feste avrebbero un senso concreto, ma noi non ci pensiamo e alimentiamo la fiera delle cose inutili, felici di stare in compagnia, sopendo per un giorno i magoni che ci trasciniamo dentro, per ritrovarceli cresciuti dopo la festa. Se riuscissimo a conquistare la serenità dell’animo, sarebbe Natale ogni giorno. E’ questo l’augurio che faccio ad ognuno di voi, siate sereni e godetevi la dolcezza di un animo sgombro, Natale è amore!

IMG_0084

Annunci

10 thoughts on “Perchè a Natale?

  1. Ciao Maria, concordo con il tuo pensiero, il Natale deve essere principalmente una festa spirituale, il festeggiare prima dentro di se e poi anche esternamente, la nascita di Gesù.
    Certo, ogni volta che si festeggia un compleanno lo si fa anche a tavola, ma questo non deve diventare motivo per far dei bagordi senza senso….. riunirsi attorno ad una tavola apparecchiata anche di semplicità, ma in compagnia di tanti sorrisi ed allegria o il modo più adatto per farlo.
    Ti auguro un buon fine settimana, con amicizia, Vito.

    Mi piace

  2. Pensieri molto simili e doloranti girano anche nella mia testa… ma non mi preoccupo… Natale per me è stare insieme, vicini vicini con tutta la famiglia.
    Quale dono più bello visto che per 364 giorni all’anno è sempre un dramma anche mangiare tutti insieme?
    Si….. questo è lo spirito del Natale cara Rosa…. la nostra bella famiglia riunita e sapere che è una gioia da vivere con tanti che provano le stesse cose!
    Bacio bacio dolciotta!

    Mi piace

  3. Proprio ieri ho postato un articolo di Tagore del 1932 dove diceva proprio
    questo: l’uomo spende, l’uomo festeggia va in chiesa prega e canta gli inni
    ma prima ha portato disordine e morte. Il Natale è quando si tende la mano
    per aiutare, quando si perdona, quando si sorride anche se si ha voglia di
    piangere. Ma perchè gli uomini non si accorgono del male che si fanno?
    Grazie cara auguro anche a te un sereno Natale con i tuoi cari, magari con
    un regalo in meno e un sorriso in più. L’amore fa il Natale e non i regali.
    Ti abbraccio nonna Tina

    Mi piace

  4. Drahá přítelkyně.
    Přeji vám z celého srdce tolik klidu. lásky, štěstí a radosti, kolik ve své duši můžete přijmout, Radost jež nám bude dána v podobě božího dítětě, je zárukou že můžeme být šťastní až na věky. pokud se o to zasloužímě, jakýmkoliv dobrým činem.
    Požehnané vánoce, ať vám a celé vaší rodině svítí hvězda Betlémská. Anna

    Mi piace

  5. condivido il tuo modo di pensare… natale nn è nulla …se nn gli diamo il senso che davvero ha….. cioè la nascita di quella luce nei ns scuori … e niente piu’..tutto il resto è superfluo… un bacione buona serata ciao

    Mi piace

  6. Sono pienamente d’accordo con te, cara Maria…il Natale dovrebbe essere la migliore occasione per guardarsi dentro l’anima, ma spesso non è così e si preferisce badare più alla forma che alla sostanza…ma senza l’amore e la sincerità il rispetto delle tradizioni, anche delle più belle e suggestive, perde qualsiasi senso, soprattutto a Natale.
    Baci dolci e una buonissima settimana!

    Mi piace

  7. Condivido pienamente il tuo pensiero. Il significato del Natale
    nn sta nel consumismo, regali quasi a comando.
    Sarebbe bello regalare qualcosa di noi, di profondo, qualcosa
    che nn si compra di certo: la Luce, che comprende tt i valori
    + belli e veri. Per questo Natale, vorrei 1 cosa impossibile,
    vedere ancora mia nipote cn in braccio la sua bimba, nn sarà
    possibile, ma la sentiremo vicina anche da lassù.
    Scusa l’assenza, ma so che capirai, ti auguro un sereno Natale
    e 1 Anno Nuovo cn tt ciò che desideri, Lorenza.

    Mi piace

  8. Natale è la festa dell´ipocrisia!!!!!!!!
    A Natale si “spremono” i sentimenti….e si sprecano parole come bontà, amore, solidarietà, altruismo….Natale è “nascita” di buoni sentimenti, ma non per un giorno….il 25 dicembre dovrebbe essere il primo di altri 365 giorni impiegati a passare dalle parole e dai buoni propositi……ai fatti!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Scusa lo sfogo….
    Un forte abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...