Il pistacchio, l’oro verde di Bronte


 

 

 

image

Alle falde dell’Etna sorge la città di Bronte famosa per le sue coltivazioni di pistacchio, un frutto che si presenta in diverse varietà diffuse nel mondo, ma che in Sicilia raggiunge il massimo della qualità, sia per il sapore, che per il colore verde brillante, essenziale per l’uso che se ne fa in pasticceria.

clip_image002

Le piante di pistacchio dall’ampio e profondo apparato radicale, hanno un’altezza media intorno ai quattro cinque metri e crescono sui pendii lavici dell’Etna.Le coltivazioni di pistacchio danno un raccolto biennale che si raccoglie con notevole difficoltà e dispendio, ma i produttori sono orgogliosi di offrire un pistacchio che ha caratteristiche particolari e molteplici impieghi. Io ne faccio largo uso in cucina specialmente in pasticceria.

clip_image003

lo adopero per guarnire torte e per fare un ottimo gelato casalingo dallo splendido colore verde, che ottengo aggiungendo alla base già mantecata, del pistacchio di Bronte spellato e passato al setaccio.Lo adopero anche per farcire arrosti e involtini di carne e per fare una saporita pasta asciutta.

clip_image004

La città di Bronte per far conoscere il suo prodotto organizza alla fine di settembre una sagra del pistacchio, io ci sono stata diverse volte e devo dire che è un evento ben organizzato, con numerosi stand dove si possono degustare i vari prodotti al pistacchio, quali gelati, salse e liquori, in un percorso piacevole, allietato dalla banda, da sfilate di carretti siciliani e macchine d’epoca, da mostre d’arte e sbandieratori. Alla fine del percorso una torta al pistacchio lunga ben ventisette metri aspetta di essere mangiata in compagnia dai numerosi visitatori.Quest’anno ci sono stati picchi di 50.000 presenze giornaliere, con grande afflusso di scolaresche arrivate da tutta la Sicilia.

nd796xborder[3]

Annunci

12 thoughts on “Il pistacchio, l’oro verde di Bronte

  1. Oh Maria Maria….
    io adoro i pistacchiiiii
    adesso li mangio con cautela perchè una volta da ragazzina ho fatto l’indigestione e così dopo quella mi son data una regolata….
    ma secondo me i pistacchi sono una delle cose più buone al mondo….

    Mi piace

  2. Mi piace moltissimo la pasta al pistacchio e poi la torta…fantastica!Conosco bene Bronte ma non ci sono mai stata in occasione della sagra, un vero peccato perchè deve essere davvero caratteristica.Un abbraccio, cara Maria, buona settimana!

    Mi piace

  3. Adoro il pistacchio e quello di Bronte è insuperabile, anch’io lo uso tantissimo, dall’aperitivo al dolce, devo dire che la pasta con il pesto di pistacchi e i gamberetti è un piatto infinitamente buono e raffinato.
    Non sapevo della sagra mi piacerebbe vederla, chilo sa se qualche anno troverò il tempo.
    Dolce notte Maria.

    Mi piace

  4. Proprio ieri sera, io e mio marito, abbiamo fatto 1 scorpacciata
    di pistacchi..Ahimè.. Non erano quelli di Bronte! Cmq concordo
    cn tt gli altri, sn veramente buoni.
    Complimenti x i tuoi manicaretti…! Bacioni, Lorenza.

    Mi piace

  5. wow quante cose gustose!!!
    Buona giornata Maria… siam già in carnevale, come vola il tempo…. non si può fermare purtroppo, ma solo ricordare!!
    a presto 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...