La mia poesia di Pasqua


 

 

3615667087_e27248a3be

Il pianto

 

Passa la Croce

e sento

di Maria il pianto.

Scendono le tue lacrime

o Madre,

sui nostri cuori afflitti,

arsi,

estenuati dalle colpe.

Tu generosa,

ci hai donato un figlio,

che di sè ci ha lavato.

agnusdei-lambofGod

e nel calice amaro

che di noi beve,

l’Agnello sacrificale,

nella Pasqua risorto,

rinnova il miracolo

di salvezza,

luminosa scia di Paradiso

che al cielo conduce.

Maria Cavallaro

Dal 2000 in base alla legge 248: “….tutti i testi che vengono pubblicati in internet sono automaticamente protetti dal diritto d’autore. L’art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene , moralmente ed economicamente, a chi l’ha creata .. Pertanto e’ illegale (legge 22 aprile 1941, N° 633- legge 18 agosto 2000, N° 248, copiare, riprodurre ( anche in altri formati o supporti diversi), pubblicare parte di essi se non dietro esplicita autorizzazione.. La violazione di tali norme comporta sanzioni anche penali… ” L’autore scrivente: Maria Cavallaro intende avvalersi di tale legge per eventuali furti di poesie, o stralci di esse, pubblicate.

 

Annunci

17 thoughts on “La mia poesia di Pasqua

  1. Bellissima Maria, che Gesù ti dia sempre questa dolcezza, questo amore
    che trabocca da te alla poesia che scrivi. Grazie Maria, hai scritto parole
    dolci e tenere di una mamma ad una Madre. Un bacio nonna Tina

    Mi piace

  2. L’immagine di Maria che piange sulle colpe dell’uomo è per il nostro animo pura commozione e al tempo stesso desiderio di riparazione…su questo tuo splendido canto, cara Maria , ti auguro una serena Settimana Santa. Un abbraccio!

    Mi piace

  3. Nelle tue parole, la profondità e il senso
    vero di quel sacrificio, che si rinnova
    ogni anno x darci Luce, quella autentica,
    salvatrice.
    Buon inizio settimana Maria, baci!

    Mi piace

  4. Ciao, come al solito con i tuoi riesci a descrivere, a trasmettere tutte le sensazioni e le emozioni che senti.
    In questa tua splendida poesia, vi vive tutta la vera essenza della Pasqua, il dolore, di una mamma e la gioia di una certezza: la sconfitta della morte per la nostra salvezza.
    Ti auguro una buona giornata, con amicizia, Vito

    Mi piace

  5. Maria continua a piangere, il suo pianto è angoscia che ferisce il Suo cuore, e noi nell’essere suoi figli non ci addoloriamo, nel vedere la Nostra grande Madre triste e speranzosa.
    Grazie bravissima poetessa, sei riuscita fino in fondo a trasmettere il dolore della madre di Dio anche nel nostro cuore, sono bastate poche parole per riassumere il dolore, la passione di Cristo e la Risurezzione, ma cosa alquanto importante il sacrificio del Figlio di Dio per riscattare il peccato quasi padrone della nostra Umanità.
    Grazie Maria, ti Auguro Buona Pasqua

    Mi piace

    • Grazie Giorgio, sono felice di aver condiviso con te e quindi con i tuoi amici la mia poesia di Pasqua, qualcuno l’ha definita una preghiera, difatti ne ha quasi la forma. Chi più di una madre può piangere il sacrificio del figlio? Dal dolore della Madonna ha inizio il nostro percorso di salvezza. Auguro buona Pasqua anche a te e alla tua famiglia, con sincero affetto, Maria.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...