Io mi diletto: La mia poesia


 

 

Gustav-Klimt-The-Kiss--detail--4082

Brezza

 

L’ultimo soffio di vento
scompiglia i miei capelli,
quasi a carezzare
i segni, che il tempo,
impietosi,
ha scritto sul mio viso.
Anelito d’abbracci
mi morde l’anima
e  malinconica,
viaggio nei pensieri
che raccontano di noi.
Incrocio a un tratto,
il verde dei tuoi occhi,
e sfuma
nel presente complice,
la nostalgia
di desideri vissuti,
di attimi perduti
nella fretta,
che nega il sentimento.
…..Attingiamo alla fantasia
e coloriamo nell’attimo
ancora momenti di luce,
nell’apoteosi dei sensi,
che dolci s’acquietano ,
nell’ambrata penombra
dell’imminente sera.

Maria Cavallaro

 

Dal 2000 in base alla legge 248: “….tutti i testi che vengono pubblicati in internet sono automaticamente protetti dal diritto d’autore. L’art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene , moralmente ed economicamente, a chi l’ha creata .. Pertanto e’ illegale (legge 22 aprile 1941, N° 633- legge 18 agosto 2000, N° 248, copiare, riprodurre ( anche in altri formati o supporti diversi), pubblicare parte di essi se non dietro esplicita autorizzazione.. La violazione di tali norme comporta sanzioni anche penali… ” L’autore scrivente: Maria Cavallaro intende avvalersi di tale legge per eventuali furti di poesie, o stralci di esse, pubblicate.
Annunci

13 thoughts on “Io mi diletto: La mia poesia

  1. Davvero stupenda Maria, leggendola è come vedere
    la scena di un bel film d’Amore, quello con la “A”
    miuscola… Buon pomeriggio amica cara, ti abbraccio!
    Lorenza.

    Mi piace

  2. Ci sono molti ricordi che raffiorano in questi versi
    che ti fanno voltare un po’ indietro quasi nella ricerca
    spadmodica di ciò che si è perso di desiderato, magari con un pizzico di nostalgia per i segni che il tempo lascia gradualmente.
    Solo lo sguardo degli occhi della pesona amata fa sfumare ciò che si è perso.
    L’amore nelle sue potenzialità riserva sempre un spiffero di giovinezza
    in una apoteosi di sensi che s’acquetano mentre la sera incombe e regala
    quel senso di rilassatezza e di pace.

    Veramente stupenda Poetessa…baci.

    Mi piace

  3. La luna ha lasciato il suo posto al sole, ormai il giorno è già alto, il loro è un continuo struggente saluto d’amore fatto di brevi attimi in cui posson solo sfiorarsi! Serena giornata con un sorriso! 🙂

    Mi piace

  4. Veramente uno splendore di poesia cara Maria, lo sguardo di chi ama non vede i segni del tempo sul viso della persona amata ma coglie solo la dolcezza del ricordo che affiora nei suoi occhi…ti auguro una romantica serata, un abbraccio!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...