Scrivere che passione.


Scrivere è stata sempre una delle mie passioni, forse perchè mi riesce senza alcuno sforzo e le parole fluiscono sul foglio nitide, immagine precisa del mio pensiero. Scrivo di cose che sento, argomenti che condivido, cose su cui sono informata. Non scrivo mai a caso, non riuscirei a trattare argomenti che non sento miei. Ai tempi di scuola non c’era il computer, non avevo il telefono a casa e durante le vacanze con le mie compagne ci scrivevamo lettere infinite, piene di disegnini che fuoriuscivano anche sulla busta, ricordo Angela che aveva uno strordinario talento di vignettista e il postino si divertiva  a guardare i pupazzetti che abbellivano tutti gli spazi vuoti delle sue buste. Rileggere ciò che scrivo mi piace molto e adoperare l’ironia e la retorica dà allo scritto una marcia in più. Oggi la modernità ha ucciso il piacere di scrivere una lettera a mano, le parole dette al telefono sono più immediate, ma svaniscono subito, invece una lettera te la conservi, la rileggi, quando vuoi, ti fa rientrare in sintonia con  la persona che l’ha scritta, anche a distanza di tempo. Il computer è un mezzo straordinario per chi ama scrivere, offre varietà di caratteri e diversità di colori, è pulito, se sbagli cancelli e non resta traccia, puoi salvare tutto  e se vuoi puoi fare una copia, ma scrivere a mano dà un altro piacere, magari con la vecchia stilografica. Ricordo ancora l’odore dolciastro dell’inchiostro sul foglio, la vecchia carta assorbente, ma ricordo anche la bidella della mia scuola elementare che da un fiasco nero versava l’inchiostro nei calamai,  quei pennini sempre sgngherati e le dita  macchiate . Che fatica fare le aste con il pennino  a sei anni! Oggi le aste non si fanno più, ma  quando andavo in prima erano altri tempi, le aste dritte come soldatini, riempivano pagine e pagine dei miei quadernetti dalla copertina nera. Ben venga comunque il progresso, leggevo l’altro giorno di una maestra molto avanti, che ha una classe speciale i cui ragazzini interagiscono con lei tramite il computer, studiano e ricercano , tengono un blog, è proprio una bella cosa introdurre i bambini in questo mondo nuovo, che ha le sue insidie , ma se ben adoperato dà molte possibilità di conoscenza. Addio vecchia stilografica, addio pennino sgangherato, diamo spazio alla magia dello scrivere tecnologico, presto il Pc sarà il nostro quadernetto degli appunti, il nostro diario segreto, la culla dei nostri pensieri, la gabbia delle nostre emozioni.

Annunci

12 thoughts on “Scrivere che passione.

  1. dici bene, cara maria, tutto cambia … e noi cerchiamo di adeguarci…
    l’importante è scrivere
    l’importante è pensare
    l’importante è condividere….
    grazie x la tua bella compagnia…
    buona serata da un battito di tastiera che fa un casino infernale… la penna sarebbe + silenziosa… ma chissà quando mi leggeresti… 🙂
    smackkk ciao

    Mi piace

  2. Mamma mia che salto indietro che mi hai fatto fare…..le astine!!!!!! Che incubo….una noia mortale pensa che io sapevo già scrivere quando sono andata a scuola…..e li, pagine e pagine di astine. Una noia mortale…….ho odiato profondamente le astine e il pennino…..a cui regolarmente si spezzava la punta…..schizzando tutto il quaderno….hahahahaha. Non sarà mai la stessa cosa sul pc…..io ancora adesso quando ho voglia di scrivere non lo faccio mai sul pc ma su un quaderno o un foglio…. Il pc è freddo….. impersonale, non sarà mai la stessa cosa credo, almeno per la nostra generazione. Ciao Maria, ti auguro un buon pomeriggio un abbraccio!

    Mi piace

  3. Mi hai riportato indietro nel tempo. Ancora conservo vecchie lettere di mio
    fratello, o lettere mie a mio marito allora fidanzato. Si oggi il telefono è più
    immediato però si finisce col dire sempre le stesse cose, invece nella lettera ci
    si metteva il cuore. Ma il tempo passa, il mondo va avanti e oggi scriviamo
    col computer, ma hai ragione non è la stessa cosa. Conservo ancora la mia
    vecchia penna col pennino sgangherato ma……dov’è finito l’inchiostro?
    Un bacio Maria, ricordare è bello, nonna Tina

    Mi piace

  4. Si, è vero cara Maria,
    ormai molti e soprattutto i giovani, hanno la cattiva abitudine di scrivere come sui SMS, cioè caratterri abbreviati o simboli, e la cosa peggiore è che lo fanno quasi sempre anche nelle email o sui quaderni.
    Io non sono arrivato all’era dei pennini, ma tengo molto che lo scritto sia presentabile nel contenuto e nelle forme, difatti non abbrevio mai.
    Anche io come te, da giovane amavo scrivere molte lettere, come adesso mi piace commentare sui post senza risparmiare frasi.
    Diamo al cuore lo strumento giusto della sua espressione “scrivendo”
    Giorgio

    Mi piace

  5. Vi ricordate la ricerca per le cartolerie per trovare una bella busta, la carta particolare e poi i momenti a riflettere su unan frase, un aggettivo…e la corsa alle poste per trovare un bel francobollo…

    Mi piace

  6. Vero…scrivere è più che una passione…è una parte di noi…
    Ti confesso che ancora rimpiango il vecchio diario segreto col lucchetto…e poi…come dice Salvatore, la carta da lettera quella bella, originale…e per non parlare dei disegnini e delle scritte sulle buste…me ne ricordo una che si usava spesso:”postino fai in fretta che l’amicizia non aspetta!!” 🙂
    Oggi la tecnologia rende tutto più veloce, facile e immediato, però…che nostalgiaaaaaa!!!!!

    Mi piace

  7. Buongiorno Maria, si và bene il progresso aiuta, ma sinceramente credo che il vecchio modo di scrivere ed esternare i propri pensieri e sensazioni sulla carta, sia migliore, con più calore umano.. bè ma i tempi cambiano che ci vuoi fare, và tutto di corsa…!1
    Serena giornata un abbraccio! (F)

    Mi piace

  8. Ciao Maria ,sai ,quando mio papà andava a scuola avevano una lezione solo di calligrafia .Che tempi!! pensa che mio papà aveva una grafia bellissima che solo in pochi sanno usare.Mi divertivo a copiarlo ma come scriveva lui ,per me era impossibile :se trovo un suo scritto te lo farò vedere.Ciao Cara amica

    Mi piace

  9. amo scrivere e il pc.sopratutto il blog per me è una sorta di diario dove si avvolgono passioni, pensieri che s’ intrinsegano tra fantasia e realtà, è un bel modo di scrivere .Ricordo anche io da bambino alla prima elementare i quaderni pieni di aste , di fiori , cerchi. Oggi un bambino di 6 anni già sa usare il pc. parla qualche parola d’ inglese. i tempi cambiano il mondo è cambiato, ma una bella lettera scritta a mano con la vecchia sgangherata penna , tutt’ altra cosa un contatto diverso, un modo d’ arrivare intimo a chi la riceve. un abbraccio, è sempre bello passare da te. con simpatia buonanotte nazzareno

    Mi piace

  10. Credo che questa facilità di espressione sia un Dono, che tu hai saputo cogliere e coltivare, ed ora con molta dolcezza e maestria, riesci ad accostare parole…colori…immagini…suoni…in modo insuperabile. Complimenti!!! Un abbraccio.

    Mi piace

  11. Che bello leggere i tuoi ricordi Maria, è vero il tempo e la tecnologia hanno cambiato molte cose io sono un pò più giovane ma posso raccontarti di mio che quando avevo 13 anni una mia amica partì per andare a vivere con sua madre che era inglese, ci scrivevamo spesso e aspettare le lettere e le notizie era davvero importante per noi, poi lei con il suo lavoro iniziò a girare davvero il mondo e mi arrivavano molte cartoline intanto mi veniva a trovare gli anni passavano e noi crescevamo fino a quando un giorno fu lei ad istallarmi MSN sul mio pc da lì potevamo scriverci e anche vederci in tempo reale! La mia sembra una lunga storia ma tutto è accaduto nell’arco di 25 anni, ancora oggi ci pensiamo su e ridiamo su tutto questo, posso dire che per tanti motivi è meglio adesso ma era anche bella l’attesa delle lettere e delle telefonate costosissime. Un caro saluto a te.

    Mi piace

  12. Buon giorno, complimenti per il vostro sito, mi permetto di scrivere perche’ si parla di pennini, e allora volevo farvi conoscere il mio sito sono collezionista di pennini (sito non commerciale). Grazie delle visite.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...