Io mi diletto: La mia poesia


 

1bo7oyd0[1]

 

il-mio-natale-per-voi

Natale per la via

Sento l’aria del Natale
scivolarmi calda sul collo
mentre assorta
cammino nella sera,
tra vetrine e luccichio d’abeti.
E una nenia sorge
dalla penombra,
dove accoccolato
suona il suo organetto
un artista di strada.
Malinconia
d’un Natale diverso
mi coglie
in quelle note
e un brivido freddo
emana
da quel presepe
di colori,
dipinto sul selciato
e riscaldato
dal fiato d’un cane.

Maria Cavallaro

fuego19[3]

 

copyright-all-right-reserved

Annunci

7 thoughts on “Io mi diletto: La mia poesia

  1. Quest’anno il Natale è più freddo del solito, ormai lo spirito Natalizio, lo si trova solo in fondo al cuore di quei piccoli aritisti di strada, che coi loro colori e animali compagni fedeli, vagan di strada in strada..
    Sempre belle le tue poesie, Buona serata, un abbraccio!

    Mi piace

  2. Hai dipinto alla perfezione questo momento. Credo che solo in quelle piccole povere cose si trova il Natale.Oggi ho visto un bambino che dava delle piccole
    stelle di carta rossa e sorrideva e quando si ricambiava con un soldino lo infilava in tasca felice. Ecco questa manina e questo sorriso mi ha fatto sentire il Natale, come i tuoi versi, pieni di una dolce malinconia che toccano il cuore. Bravissima
    Maria grazie per questa bella emozione. Ti abbraccio Tina

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...