Io mi diletto: La mia poesia


 

 

altalena 

Altalene

 

Immagino
effluvi di odori nuovi
aggirarsi
nel tempio della mente,
tra altalene di sogni
che sfuggono al freddo
di gelide malinconie.
Li sento risuonare
nel chiuso del cuore,
ancora sanguinante
di profondi graffi
e opaco lo sguardo
si posa
su gracili arbusti
di speranza,
mentre si allontana
il rumore
dei chiusi giorni,
in cui l’amore
lottava impari
con la vita
che dalle mani
sfuggiva
come neve al sole.

  Maria Cavallaro

 

Questa poesia è stata pubblicata dal sito “Scrivere” in “Rime scelte”

http://www.scrivere.info/poesia.php?poesia=248353&t=Altalene

 

 

fuego19[3]

 

copyright-all-right-reserved

 

Annunci

13 thoughts on “Io mi diletto: La mia poesia

  1. Stupenda poesia, meritatissimo il riconoscimento! Vi si sente palpitare il desiderio di riappropriarsi della propria vita dopo tanta sofferenza…ricominciare a vivere….altalene di sogni che sfuggono al freddo della malinconia…bravissima come sempre. Ti abbraccio.

    Mi piace

  2. Buon inizio settimana, con la speranza che il tempo migliori e si alzi un pò la temperatura, ti lascio un caldo abbraccio e un bacino, serena giornata! Carla 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...