Le maschere della vita


Non commettere mai l’errore di pensare che ci sia qualcosa nella vita d’immutabile.   Tutto cambia. Qualcosa finisce, tante cose scompaiono, molte crescono, crescono… comunque sia non restano mai identiche a quando sono nate.   Vivi il cambiamento, giorno dopo giorno, serenamente.   Perchè anche tu non sei lo stesso di ieri… e sarai altro domani!   Anton Vanligt 

Oggi ho incontrato questa bella frase e mi è piaciuto usarla come introduzione al  post che mi accingo a scrivere.Voglio parlare infatti, dell’anno 1952, anno bisestile. In inghilterra saliva al trono la regina Elisabetta che ha festeggiato i suoi sessant’anni di reggenza. A parte i suoi orrendi cappellini, molte cose sono cambiate da allora nel Regno Unito… maaa… non era di questo che vi volevo parlare. Nell’anno 1952, in un paesino sulla costa ionica della Sicilia, nasceva una bimbetta bionda e ricciolina da due giovani belli e innamorati… lo avete già immaginato, quella bimbetta ero io e quest’anno compio i miei sessanta anni. Se mio padre fosse stato un re, io adesso sarei regina, il mio papà mi ha lasciato proprio all’inizio dell’anno, mi ha amata come una principessa, la principessa del suo cuore. Sessanta anni sono tanti e tante cose sono cambiate nel tempo…una laurea non conseguita per pochi esami, un matrimonio molto felice, un figlio, una casa troppo grande da pulire, dieci anni dedicati in buona parte alle cure dei miei anziani genitori, il dolore per la loro perdita.  Sono passati sessanta anni da quel lontano giorno d’aprile e guardandomi allo specchio non conto più i segni che la vita mi ha scritto sul viso, per non parlare poi degli acciacchetti, le pillole, i dolori… nulla è più come ieri, ho abbassato i tacchi, ho allungato la gonna, ho tagliato i lunghi capelli, non mangio più il pane , sto sveglia la notte, mi tingo i capelli, desidero diventare nonna. Quante cose sono cambiate… Mi piaceva d’estate andare sott’acqua, inseguire i pesci, raccogliere i ricci, mi piaceva andare in bici,  adesso non sopporto più la maschera e non vado più in bici, perchè ho paura di farmi male alle gambe se dovessi cadere, mi piaceva ascoltare la musica ad alto volume, adesso mi disturba…la televisione mi lascia indifferente, mi piaceva pasticciare in cucina, ma adesso mi è passata la voglia di sperimentare, perchè tutto fa male, a sessanta anni devi stare attento a ciò che mangi e allora perchè cucini? Sono cambiata sono diventata un’altra persona, anche il mio splendido sorriso non è più lo stesso, ma non ho perso la voglia di nuovo e il desiderio di esprimermi, è in questo che ho ritovato una nuova dimensione. Allora eccomi qua a scrivere questo post, perchè  ogni tempo ha le sue prerogative, lasciata da parte la vecchia Olivetti, anche io, per adeguarmi ai cambiamenti, mi sono abituata al computer, che è divenuto un compagno virtuale per tutte le età. Tutto cambia, la vita si snoda come un serpentone variegato che si contorce a fatica dentro di noi, a volte mi sembra di vivere in un vuoto a perdere, a volte sogno come una fanciulla, a volte…a volte mi commuovo e allora scrivo una poesia per affidare ai versi i miei stati d’animo confusi, quello che più mi manca infatti è la serenità interiore della gioventù, di quando mi addormentavo la sera, senza chiedermi mai “per chi suona la campana”.

Advertisements

8 thoughts on “Le maschere della vita

  1. Buon compleanno cara Maria…..non sapevo fosse il tuo compleanno, certo negli anni si cambia, ma non per questo si indossano maschere….l’importante è essere sempre e comunque se stessi….mi spiace che tu abbia perso la tua serenità interiore….io al tuo contrario, l’ho trovata proprio con l’età. Un forte abbraccio e ancora tanti auguri.

    Mi piace

    • grazie cara, il mio compleanno sarà tra meno di un mese, esattamente il sedici di aprile, Comincio dunque a prepararmi, sessanta anni sono un notevole traguardo, ma certo varcata questa soglia non spero di trovare cose più belle, è una legge di natura, ma almeno la gioia di un nipotino, quella si la attendo con ansia quando Dio vorrà.Le maschere della vita sono una metafora per indicare i cambiamenti che nostro malgrado subiamo, ma io li accetto con serenità perchè sono inevitabili, la tranqillità interiore invece si può riacquistare almeno in parte,spero di rientrare piano piano da questo periodo difficile. Grazie delle tue parole affettuose, un bacio, Maria.

      Mi piace

  2. E’ vero cara, tutto cambia e sopratutto l’uomo. Nasce cresce e se ne va. Ma ogni tempo è bello. Era bello quando eravamo bimbette coccolate dai papà, era bello quando spensierate si andava in gita, era bello quando abbiamo incontrato il nostro amore, era bello quando è nato il primo figlio, è bello oggi poter dire che malgrado le rughe, malgrado gli acciacchi la nostra bella giovinezza è sempre con noi, finchè si ama si resta giovani. Tu lo sei dentro, con le tue poesie, con la tua fantasia. Sei entrata nell’autunno che considero la stagione più bella, più dolce, con i suoi colori e la sua luce.
    Maria, scrollati di dosso la malinconia, so che è ancora presto, ma la vita vuole così Loro non possono restare per sempre e un giorno anche noi lasceremo i nostri figli. Sei stata una figliola brava ed amorosa non hai nulla da rimproverarti. Vivi la tua vita ed apprezza la fortuna che hai di
    avere un bravo marito e un figlio affettuoso, ti auguro che presto ti dia una bella notizia, sono sicura che tutto passerà. Maria sono soltanto i tuoi primi sessant’anni, io li ho passati da un pezzo, ma
    a parte i ricordi, vivo il mio inverno con serenità, sii serena cara sei una gran bella persona.
    Auguri per il tuo compleanno e ti abbraccio forte Tina

    Mi piace

  3. Il tempo passa inesorabile per tutti, cambian le abitudini, i lineamenti del corpo,la vita ci porta a far rinuce, ad deguarsi ai passi del progresso, anche se non ci piace e ci dobbiam adattare…ma ci porta anche novità positive…in pratica molteplici cambiamenti… Ma di una cosa son sicura, l’animo gentile del cuore non cambia!
    Non è neccessario aver una corona in testa per esser regina e tu sei sicuramente la regina della tua casa 😉
    Auguri per i tuoi preparativi al festeggiamento di un altra primavera.. quelli per il compleanno te li farò il 16 aprile..
    Un abbraccio con amicizia e affetto. Carla

    Mi piace

  4. Ciao Maria, tanti auguri per il tuo complenno, spera che sia un anno pieno di gioia nella tua vita… ti abbraccio Pif

    Scusa Maria ma il tuo compleanno non è per il caso il 16 aprile??? allora ho sbagliato io la prima e-mail non è valida …

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...