Io mi diletto: La mia poesia di Pasqua


Luce di Pasqua

 Sulle Tue spalle generose,

hai preso

la nostra croce

e hai camminato invisibile

in mezzo a

noi che ogni giorno,

ciechi nell’anima,

abbiamo incoronato di spine

il Tuo capo,

ferendo il Tuo corpo

col flagello

della nostra stoltezza.

Oggi

le lacrime della Madre santa

hanno lavato

il sangue prezioso

delle Tue ferite

e ti vediamo alfine

splendere

nella luce della Pasqua,

risorto nella gloria

della Tua promessa.

Maria cavallaro

   

Advertisements

8 thoughts on “Io mi diletto: La mia poesia di Pasqua

  1. Sì, Maria proprio così, il sangue di Gesù è prezioso,
    anche in un dramma come questo, avvenuto circa
    2000 anni fa, sai descrivere con delicatezza sentita,
    la Tua Fede, hai anche il nome della Madre per eccellenza,
    grande la mia Maria, solo una Madre può comprendere
    il grande dolore che si può provare per un figlio, l’Unico Figlio,
    così prezioso. Rinnovo i miei auguri dolce Amica, baci, Lori.

    Mi piace

  2. Ho i brividi…….che dirti Maria è talmente bella, talmente vera la sofferenza, la dipingi come al solito con estrema veridicità. Sarebbe una poesia da far leggere in chiesa è una preghiera ed una
    certezza alla rinascita. Grazie Maria per questi versi, buona Pasqua cara che Gesù Risorto ti
    porti un dono bellissimo, quello che vuole il tuo cuore. Un forte abbraccio Tina

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...