New York, 120 mln di dollari per “L’urlo”


  “L’urlo” di Edvard Munch ad oggi è l’opera d’arte più costosa della storia. Il quadro è stato venduto ad un’asta di Sotheby’s a New York per 119,9 milioni di dollari dopo una guerra durata 12 minuti fra 7 acquirenti.L’evento è stato diretto dal battitore d’asta Tobias Meyer, con un piglio da vero intrattenitore.” con queste parole è commentato il video della vendita di un’opera considerata una vera icona dell’arte mondiale. Il quadro di cui esistono quattro copie, apparteneva al figlio di un amico di Munch che ha deciso di venderlo, mentre le altre copie sono conservate in tre musei norvegesi. Per l’artista norvegese è un momento di rinnovata notorietà, la vendita infatti cade proprio vicina al 150 anno  dalla sua nascita, avvenuta il 12 dicembre 1863. Il quadro di Munch è un’opera inquietante e affascinante e agli inizi del mio blog ne ho fatto un’analisi breve e molto personale, se qualcuno avesse voglia di leggerla si trova qui:https://mariacavallaro.wordpress.com/2010/08/24/edvard-munch-il-pittore-dellangoscia/

pour msn
Annunci

10 thoughts on “New York, 120 mln di dollari per “L’urlo”

  1. mi affascianano le aste…x le emozioni che devono provare gli acquirenti…adrenalina pura la 100%… ora vado al leggere il tuo precedente post che suggerisci qui… ti auguro felice week end ciaomaria

    Mi piace

  2. Ho visto alla TV beh è un quadro interessante, inquietante,ma se penso al prezzo pagato mi vengono i brividi e penso anche che con quella cifra si potrebbero far mangiare tutti i bambini del mondo che sono poveri. Penso che il quadro verrà messo in una teca o magari chiuso in un caveau. Certe opere dovrebbero stare solo nei musei dove tutti possano vederle. Non si sa chi sia il compratore di sicuro lo guarderà solo lui e forse qualche amico speciale.
    Ciao cara un bacione e buon fine settimana

    Mi piace

    • poter possedere un quadro simile è un privilegio per pochi che dalla vita hanno avuto tutto e si sentono gratificati di poterlo guardare da soli, noi invece siamo più pratici e ci accontentiamo di guardare le copie su internet senza spendere nulla.

      Mi piace

      • E con quello che sta accadendo oggi nel nostro paese ma anche nel mondo mi sembra uno schiaffo per chi non riesce a fare pranzo e cena. Ma questa è la vita chi ha troppo e chi nulla. Speriamo cambi il vento.

        Mi piace

  3. Maggio è il mese delle rose, coi loro bei colori, profumi e simbologia!
    Buon fine settimana con tante rose profumate..
    Un abbraccio d’amicizia e un sorriso… kisss
    Carla


    ps. sarà anche un opera d’arte, ma sinceramente con tutti quei soldi si protrebbe aiutare parecchia gente in difficoltà.. (parere personale ovviamente)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...