io mi diletto: La mia poesia


Zagara

Carezze

nella tua mano leggo

e geometrie di pensieri

che si spingono

oltre.

Liscia sulla mia pelle

scivola

l’armonia del tuo sguardo

e polpastrelli di velluto

accarezzano di stelle

questa notte

che profuma di zagara.

Petali d’amore

nella luce

danzano leggeri

e nella culla dei sogni

si rifugia il cuore,

solitario tamburo

ad assaporare brividi

nell’eco

d’un ritmo

che sfugge

e le tempie imperla.

Maria Cavallaro

Annunci

9 thoughts on “io mi diletto: La mia poesia

  1. Queste tue delicate parole cesellano la tua “storia” con l’abilità dell’orafo e creano un nuovo prezioso gioiello che ha il fascino e la lucentezza del presente…
    Un abbraccio Maria ee buona serata..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...