Archivio | luglio 2012

Io mi diletto: La mia poesia


 

Pensieri sull’onda

 

Carezza l’onda

smeraldi d’alga

su trine di scogliera,

mentre una pallida luna

appesa

nel rosa del tramonto,

respira

brezze salmastre.

Sull’orizzonte di giada

piccola una vela

s’allontana tremula

nel grido

d’un gabbiano solitario

e non si stanca lo sguardo,

stupito di tanta meraviglia.

Navigo i miei silenzi

accoccolata su un sasso,

seguendo ammaliata 

l’andirivieni dell’onda

e quello scoglio che riaffiora,

come te,

ad ogni mio pensiero.

Maria Cavallaro