Un Grillo nei palazzi


32157_485275081536664_431557270_n

L’exploit di Grillo alle recenti elezioni ha suscitato opinioni e interrogativi sulla stampa nazionale ed estera, ma lui, il jolly della nuova politica soddisfatto dei risultati delle urne, se ne sta tranquillo e attende. Lo hanno definito il campione dell’antipolitica, che con il suo 25% di consensi ha scosso il sistema italiano, usando per raggiungere gli elettori i social media, come già Berlusconi nel 1994 usò la televisione. La rete assieme alla piazza è stata la sua arma vincente e dalla rete giungono opinioni e commenti che ironizzano, tracciando di Grillo il ritratto di un uomo singolare, che potrebbe tuttavia avere un peso notevole e dare una ventata nuova al nostro panorama politico statico e antiquato.

“La National Public Radio americana (Npr) sul suo sito ha titolato “Il vero Grillo Parlante: un candidato improbabile rovescia le elezioni italiane”, descrivendolo come “un comico e il piu’ famoso blogger del Paese, un 63enne con una criniera di capelli grigi ricci, iperattivo e sboccato”. Dall’Australia il Sydney Morning Herald ha ironizzato, titolando: “Un comico potrebbe avere l’ultima risata nelle elezioni italiane”.

Staremo a vedere se nei prossimi giorni, questo movimento, nato in sordina appena tre anni fa e cresciuto sulle piazze e sulla rete, avvalendosi di un ardito mix di mezzi vecchi e nuovi, volutamente lontano dai clamori e dai talk televisivi martellanti e affollati di vecchi politici, riuscirà a dire la sua in questo nuovo panorama politico vacillante, che ha contribuito a destabilizzare. Grillo infatti, incuneandosi con determinazione nella mente degli elettori con la sua dialettica ringhiosa e sboccata, in un contatto diretto col pubblico, che già conosceva il suo volto di artista comico senza peli sulla lingua, ha strappato una fetta di elettorato determinante per il governo della nazione, che è riuscito finalmente a manifestare in questo modo il suo dissenso. Speriamo che la giovane età dei candidati a cinque stelle, non soccomba con la sua inesperienza alla annosa furbizia dei vecchi volponi dei palazzi della politica.  

Annunci

6 thoughts on “Un Grillo nei palazzi

  1. Io non so come definirlo, ma il fatto che se ne sta rintanato nella sua villona mi dice che ora si pone il problema “ora che faccio?” Be ora dovrà dimostrare come si fa a tappare tutte le falle che ha la nave.Ho sentito una fresca eletta era proprio tenera gli avrei dato una bambola da cullare. E i volponi anche loro sono nella peste perchè dopo aver fatto il danno non sanno più che fare. Che Dio ci aiuti, ma alla peggio basta preparare la valigia e andarsene….non mi riconosco più in questa Italia……siamo passati dal bunga bunga alla comicità più becera… fatta solo di parolacce….dopo di ciò il nulla. Noi stiamo ancora bene ma i nipoti e i figli ? Ciao Maria, un abbraccio, Tina

    Mi piace

  2. Premesso che la politica, quella con la “P” maiuscola basata sulle ideologie, non esiste più, e che un po tutti, paetendo da Berlusconi per finire a Bersani, Casini, Fini; Vendola e compagnia bella, mi hanno fatto nìvenire la nausea, dico solo che in democrazia, bisogna rispettare l’esito del voto degli italiani.
    Ieri mi hanno dato veramente fastidio tantissime persone su facebook, che davano degli imbecilli, degli stupidi a milioni di persone che hanno votato per un certo schieramento, ma stiamo scherzando? ma come si permettono, ma conoscono il significato di democrazia? ……bisogna rispettare i vincitori, bisogna rispettare i vinti.
    Certa gente mi fa paura, forse più dei politici… perchè mentre i secondi al momento giusto si sanno apparentare tra di loro, i primi sembrano guardare con i paraocchi… pronti a vomitare ingiurie a chi non la pensa come loro.
    Forse dovremmo imparare a rispettarci fra di noi, non vorrei che i politici, di qualsiasi schieramento giochino proprio su queste divisioni “ideologiche”.
    Io spero solo che chiunque governerà l’Italia, sia esso centro destra, sia esso centrosinistra, sia un governo di solidarietà nazionale, si rimboccassero per davvero le maniche, lavorassero per il bene del paese e degli italiani e magari anche sotto la spinta dell’esempio dei grillini (almeno così hanno promesso), rinunciassero ai tanti privilegi di cui godono tutti…
    Scusami per questo sfogo…. ma ieri, mi sembrava di assistere ad un clima da guerra di secessione.
    Sarò assente per un po di giorni, ci rileggiamo lunedì, buona serata, con amicizia, Vito

    Mi piace

    • hai ragione Vito, le elezioni non sono una partita di calcio che ha bisogno dei tifosi schierati, ma un evento che ci coinvolge tutti, dove ognuno farebbe bene a mantenere per sè il segreto del voto e dove gli eletti dovrebbero sentirsi investiti di una grande responsabilità nel guidare il paese con leggi giuste, atte a mantenere equilibri difficili, ma non impossibili. Purtroppo come accade sempre nei lunghi periodi di democrazia, il miraggio del potere eccita l’agone politico e i contendenti approfittano del favore degli elettori per il proprio tornaconto. La cosa pubblica è una facile mangiatoia, rimboccarsi le maniche sarebbe il minimo, l’elettorato vuole risposte concrete, non chiacchiere, vuole onestà , prima di tutto e lavoro per i giovani che stanno vivendo con le pensioni degli anziani… e quando finiranno anche queste? Grazie Vito, un caro saluto, Maria

      Mi piace

  3. Una situazione critica, il paese è palesemente diviso e c’è ancora tanta confusione. Forse perchè ci vorrebbero uomini nuovi e invece abbiamo visto solo un rimescolamento delle solite carte.
    Speriamo bene!!
    Dolce giornata e un abbraccio ♥

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...