Cosa mangiamo?


Cosa ne pensate della carne di cavallo? Io non l’ho mai voluta mangiare, sia perchè ritengo il cavallo un animale nobile, da tenere  e curare come un amico per la sua intelligenza e la sua eleganza, sia perchè da sempre l’ho visto al servizio dell’uomo per la sua forza e non per la sua carne, ho sempre pensato che i cavalli si allevano per lo sport, per le parate militari, ma non per il macello. Certo il cavallo da corsa va curato con i farmaci per tenerlo efficiente, alcuni lo dopano per renderlo più competitivo, ma se si azzoppa? Se diventa vecchio? Cambia il suo ruolo e in men che non si dica diventa carne da macello finendo sulle nostre tavole con tutti i farmaci che contiene. Dei cavalli che diventano carne da macello solo il dieci% sono allevati allo scopo, per il resto sono cavalli che provengono dal mondo delle corse di tutta Europa, infatti un cavallo può correre per otto nove anni, ma può vivere ancora per altri quindici anni. Pensate che il suo padrone lo ami a tal punto da allevarlo, nutrirlo, ospitarlo, curarlo per tutto questo tempo senza nessun tornaconto? Un cavallo mangia e alla fine muore e per incenerirlo il suo padrone deve sborsare circa trecento euro, non conviene, meglio venderlo a persone senza scrupoli che rimaneggiano i certificati di provenienza  finchè è ancora in salute, per farne carne da macello da immettere nella filiera alimentare. Queste notizie le ho apprese ora in concomitanza dello scandalo che sta coinvolgendo ultimamente marchi noti di prodotti alimentari che, per fortuna, non ho mai usato, ma io l’ho sempre sospettato che i cavalli delle corse finissero mangiati e anche per questo mi sono rifiutata di assaggiare la loro carne, che non ritenevo sicura per la salute. Ora le aziende fanno mea culpa e ritirano i prodotti dai supermercati, ma per tanto tempo sono stati conniventi con gli allevatori a scapito degli ignari consumatori. Io ho sempre scelto prodotti di qualità, ma non c’è da fidarsi di nessuno, tutte le aziende si adoperano per il maggior profitto. Meglio prepararsi cibi semplici in casa, che mangiare cose pronte che poi risultano contraffatte e dannose per la salute. Certo, la materia prima non sempre è sicura, l’altro giorno ho arrostito dei peperoni che sapevano di antibiotico, ma almeno evitiamo certi passaggi e sappiamo in linea di massima quello che mettiamo in pentola.

 

 

Advertisements

3 thoughts on “Cosa mangiamo?

  1. Io sono stata costretta a mangiarla, a Parigi in ospedale, era più ricca di sangue e io ero completamente anemica..che dire ,mangiavo e vomitavo e alla fine hanno desistito. Quando avevo
    i figli piccoli qualche volta compravo i tortellini quelli secchi che ci voleva mezzora prima che fossero cotti. Non ho mai comprato, a parte i piselli findus, niente che fosse preparato,come dici tu meglio fare in casa almeno sappiamo cosa ci mettiamo dentro. Ciao Maria buona giornata, Tina

    Mi piace

  2. In passato l’ho mangiata, più per motivi di salute che per vera convinzione…la carne in generale è sempre stata una forzatura per me e adesso sto seriamente pensando di diventare vegetariana del tutto, cercando anche di mangiare meno roba pronta.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...