Io mi diletto: la mia poesia


hg9evbx0iwh

Come le foglie

*****

Carico di stelle
si allontana il cielo
su di noi
e a passi di velluto
piove il silenzio
sulle nostre anime,
ultime foglie
d’un albero antico,
appese nel vento d’amore.
Ebri
restiamo
avvinti a un desiderio,
ci copre la notte,
finchè l’alba
spegnerà i suoi colori
nell’onda,
che lambisce pigra
un vecchio tronco
insabbiato,
muto guardiano
d’amanti
e di tempeste.

Maria Cavallaro

5qc82jx1uom

copyright-all-right-reserved_thumb

Annunci

3 thoughts on “Io mi diletto: la mia poesia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...