Dove è finita la morale?


Baby-squillo

Quanto rumore per questo caso di baby squillo che sta sulla bocca di tutti? Particolari sconcertanti buttati sulla piazza, situazioni famigliari date in pasto alla stampa, ragazzine traviate, additate come navigate meretrici del sesso, assetate di denaro e consumatrici di droghe e chi più ne ha più ne metta. Al di là di tutto questo chiasso mediatico, che altro non fa se non ingigantire un caso di cronaca che dovrebbe piuttosto essere tutelato dal riservo, io penso che il marcio è un pò dovunque, sia nella domanda che nell’offerta, le minorenni andrebbero sculacciate sonoramente, i vecchi sporcaccioni andrebbero….lasciamo perdere. In questi casi il marcio è soprattutto nelle famiglie, le madri sono peggio delle figlie, hanno dietro le spalle situazioni di disagio non solo economico, ma anche affettivo e non sono in grado di dare esempi né regole, anzi ci mangiano sopra, i padri sono assenti, non vengono mai nominati, o forse non ci sono mai stati, vanno di moda le famiglie allargate, ma allargate di quanto? Gli avventori sono orchi pervertiti, che cercano svaghi proibiti a pagamento. Che vogliamo da questa società  che ha perso la morale? C’è di buono che ogni tanto scoppia il caso e qualcuno paga, ma è sempre troppo poco, ci vogliono leggi più severe e la consapevolezza del reato, cosa che a mio avviso non c’è, o viene offuscata dal miraggio di facili guadagni e dalla potenza del denaro. E dell’adescatore ne vogliamo parlare, di colui che organizza il tutto, che affitta la casa , che tiene le fila della situazione, che contatta le giovinette? E’ anch’esso un pervertito, che lucra sul reato! Mi chiedo se è lui che le trova o sono loro che si propongono, mi chiedo come mai le fanciulle non hanno paura a mettersi in mano agli orchi, o forse ce l’hanno, una paura nera che le rode dentro, che dissipano di giorno e le tormenta la notte. Bruciano i loro sogni, la loro giovinezza, i loro corpi perché non hanno punti di riferimento sani. Il mondo giovanile è divenuto una giungla dove tutto deve essere uguale, dal jeans all’atteggiamento, ai comportamenti, l’apparire e il contingente sono la regola, in nome della quale vengono immolati i più sani principi. Se non hai determinate cose non sei nessuno, se non le puoi avere dalla famiglia te le devi procurare in qualche modo. Le famiglie anche le buone famiglie, sono distratte, come farebbero altrimenti a non vedere in mano alle figlie cose di valore che non hanno mai comprato? Domande che si rispondono da sole!

Annunci

7 thoughts on “Dove è finita la morale?

  1. Il marcio c’è sempre stato ma ora siamo proprio arrivati al fondo….proprio oggi quando pe la milionesima volta in un programma TV ho cominciato a sentire dissertare su questo ho spento.
    Ma con quale metodo si fa televisione. Uno studio televisivo quattro gatti sgangherati e un gionalista che ci gioca non è il luogo adatto. Certe volte mi vergogno di vivere in questo paese dove tutto quello che di brutto succede agli altri viene messo in piazza. Magari chi ne parla ha di peggio a casa sua. Sela smettessero sarebbe meglio….poi perchè non parlano di questi uomini, perchè non dicono nome e cognome perchè non mostrano le foto le ragazzine sbagliano ma loro fanno di peggio. Che società corrotta …….ma se la famiglia non torna ad esserlo le cose peggioreranno.
    Ciao cara un abbraccio, Tina

    Mi piace

  2. Nel tuo post hai toccato punti cruciali, ma in questo mondo dove tutto fa notizia l’ apparire in primo piano, e i soldi sono il sogno di molti, dove i valori i principi e regole non ce ne sono più, e lo dico da tempo, i nostri figli non sono altro che il nostro specchio. Buonanotte Maria

    Mi piace

  3. Purtroppo non esistono più valori nè punti di riferimento. Tutto è cambiato, anche i rapporti familiari non sono più gli stessi. Troppa libertà e poca disciplina, e seguire i propri figli è un impegno oggi per molte donne, che spesso dimenticano di essere madri, troppo gravoso . Il lavoro fuori casa è una libertà giustamente acquisita, ma molto spesso si rivela per una donna, la molla per un malessere da riversare in primis verso i figli senza comunque dimenticare i mariti e padri. Forse lo stress per vivere ritmi troppo pesanti, o semplicemente voglia di emergere, fanno sì che la famiglia si sgretoli, o perlomeno diventi il luogo più facile agli scontri non solo verbali ma anche fisici . Quando tutto si deteriora e la vita diventa per tutti complicata, hanno i figli esempi da seguire? E quando i problemi psicologici si sommano ad ambienti di degrado possono i figli essere in qualche modo aiutati e tutelati?. Abbiamo bisogno secondo me, di rivedere molte cose, e ricreare una società degna, dove poter vivere serenamente , cercando di dare ai nostri figli equilibrio ed esempi giusti da seguire . Non abbandoniamo i nostri ragazzi, essi hanno bisogno della famiglia ,di un padre e di una madre, per essere domani persone capaci di ricreare a loro volta nuclei familiari solidi forti e duraturi all’interno dei quali ci sia alla base prima di tutto il rispetto. A presto Isabella

    Mi piace

  4. A mio parere, i “valori” devono essere interiorizzati, fatti propri, ed agiti nel quotidiano con semplicità e con fermezza. Noi oggi assistiamo proprio a questa mancanza di “realtà”, che viene opportunamente favorita dal continuo sventolare di illusioni più o meno mediatiche, foraggiato dall’industria e dal grande capitale che se ne frega altamente della morale e dei buoni sentimenti. In un mondo dove si “è” solo se si “ha”, ci sta tranquillamente tutto ciò che vediamo e leggiamo. Senza scomodare i Grandi Temi della Morale, basterebbe rileggersi il saggio di Fromm “Avere o Essere” per scoprire che i semi di questa dissoluzione provengono da molto lontano…..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...