Archivio | febbraio 2014

Le chiacchiere di Carnevale, io mi diletto in cucina!


DSCN2253

 

Oggi giovedì grasso, ci stanno quattro chiacchiere in compagnia per passare la serata… dal momento che fuori piove!!!

Le chiacchiere sono un dolce facile di sicuro effetto e dal gusto così accattivante che se non le levo dalla tavola, finisce che le mangiamo tutte in una volta.

ricetta:

Farina 00 500 gr

Uova 2

 Zucchero semolato gr 70

 Burro o strutto 50 gr

 Limone scorza 1

 Vino bianco secco mezzo bicchiere

 Rum o cognac o marsala 3 cucchiai

 Sale qb

 Zucchero a velo qb

 cioccolato bianco 100gr

 cioccolato nero 100gr

 Olio di semi di arachide per friggere 1 litro circa.

Impastare velocemente gli ingredienti e far riposare mezz’oretta in frigo, tirare una sfoglia alta tre millimetri, meglio se con la nonna papera, tagliarla a strisce  con la rotella e friggere in olio alto, sgocciolare su carta assorbente e nappare col cioccolato sciolto a bagnomaria, spolverizzarne un pò con lo zucchero a velo per avere le tre alternative di gusto.

Case di Sicilia: Un delizioso loft tutto da vivere!


1974705_290205304462838_586084530_n

  Finemente arredata, la casa, in stile siciliano, recentemente ristrutturata(2013), rende ogni soggiorno una gradevole pausa di relax, in un ambiente con ampi spazi dotati di ogni confort. Accoglie i suoi ospiti con un piccolo balcone con vista su un limoneto e si apre su un’ampia stanza soggiorno con divano letto e parete attrezzata. Da qui si accede a un delizioso soppalco, dove si annida graziosamente una stanza matrimoniale con parquet e tetto coibentato con travi a vista. Segue un’ampia cucina completa di elettrodomestici e corredo e dei comodi servizi per la toilette e il menage domestico. Per finire uno spazioso cortile dal quale si gode la vista dell’Etna, permette di poter consumare i pasti all’aperto e dà accesso a una piccola terrazza solarium. La casa è situata in ottima posizione strategica e permette escursioni nel raggio di cento km in tutte le migliori località della la Sicilia orientale: Taormina, Il parco dell’Etna, Acireale, Catania, Acitrezza, Piazza Armerina, Siracusa. Situata a cento metri dal mare, offre lo spettacolo di una spiaggia di rocce nere di origine vulcanica, che si immerge in un mare cristallino, dove potersi tuffare e prendere una abbronzatura meravigliosa. Sagre e percorsi enogastronomici e artistici si svolgono nelle località vicine, ricche di barocco e paesaggi mozzafiato, di pasticcerie e luoghi di ristoro, dove gustare le specialità rinomate del luogo come pesce fresco e vini locali, paste di mandorle e di pistacchio, arancini, granite, gelati e cannoli.

1927152_290205297796172_841596976_n

1926996_290205301129505_378274830_n

1960367_290205324462836_2086084068_n

https://www.facebook.com/pages/Casa-Vacanze-Angelina/416265721754198?ref=hl

Che tempo che fa a Sanremo


festival-di-sanremo-2014-prima-puntata-luciana-littizzetto-e-fabio-fazio-foto-la-presse
Che tempo che fa a Sanremo: pesante la Littizzetto, con quelle piume e quel davanzale posticcio sembrava una cocotte d’altri tempi, scialbo Fazio con la barbetta, quel dolcevita nero e la finta aria da cane bastonato, mentre cerca di contenere l’esuberanza poco raffinata di Lucianina, la Carrà smagliante come al solito, ma durante il balletto prendeva le curve a rallentatore. E le canzoni? Delle nebulose incerte. Mi chiedo dove sia finita la melodia, il ritmo, l’eleganza della scenografia, gli ospiti di spessore…di spessore solo i compensi! San Remo incavolato sarà volato in paradiso! 

Io mi diletto: La mia poesia “Le tue mani”


 

 

1798838_575529122532230_308015575_n

 

 

Crepitano
come ricordi gettati sul fuoco,
questi ciocchi di legno
rubati alla neve
e rischiarano il nostro silenzio,
affollato di fantasie
costruite al di là del muro.
Nel cosmo d’un sentimento
che serra la gola,
sento
le tue mani
come acqua sui fianchi,
e conto
i rintocchi gravi
d’un pendolo,
quando del giorno
si fa luce il tuo sorriso.
Mi alzo vestita d’aurora,
e cade quel velo di nubi
intinte d’un fragile azzurro,
che si adagia sui desideri
coprendo
le mollezze della notte.

Maria Cavallaro

flowers_05_03_2010_008

copyright-all-right-reserved_thumb.jpg

Mi passa per la mente….


2012_40839_146526

Buon sabato, oggi è nuvolo. Sono strani i nostri umori, strani come il tempo che minaccia pioggia e poi splende il sole. Siamo capaci di avvilirci, vittime di malinconie e galoppanti depressioni e poi in un attimo una schiarita, un po’ di trucco e siamo di nuovo in forma. Nulla mi sembra duraturo in questo mondo, o forse non mi ero mai soffermata a considerare certi aspetti della vita e delle persone. Ci sono troppe maschere in giro, per capirne veramente il senso. E intanto osservo nel lento dondolare dei miei pensieri e aspetto che qualcun altro se ne accorga e venga a sedersi accanto a me su questa altalena di colori per inseguire l’essenza di questo nostro divenire. 

Io mi diletto: la mia poesia “Farfalle sulla neve”.


C’è un sole freddo stamattina, l’aria è attraversata da strani silenzi interrotti da un pigolare infreddolito di uccellini che chiamano la primavera. Ma ancora il mandorlo ha paura ad aprire le tenere corolle, solo le gialle campanule offrono un timido anticipo, punteggiando decise i crinali assolati e il ciglio delle strade di campagna e immaginiamo “Farfalle sulla neve” in attesa del risveglio!
9c387ezbgp2

Infreddoliti
alimentiamo i desideri
in un abbraccio,
che sfugge
al nostro morire
di ogni giorno,
stupiti nello sbattere di ciglia.
Coccoliamo l’anima
come farfalle sulla neve,
smarrite
in cerca di fiori
e agitiamo le ali ubriache
del bianco intorno,
immaginando i colori
persi là,
dove la memoria
si veste di candore
e rossa,
solo la bocca
macchia di baci
la bianca coltre dei sensi.

Maria Cavallaro

bolla_rosa_con_farfalla.gif

copyright-all-right-reserved_thumb_thumb.jpg

I ladri non sono tutti uguali!


1012035_585785711510531_558755409_n

 Ogni giorno sembra un bollettino di guerra, ogni giorno vengono a galla i salassi che la povera Italia ha subito e continua a subire da parte di una classe dirigente corrotta e tornacontista. Nel cuore delle famiglie sta la forza per andare avanti e superare la strettoia , ammesso che ce la facciamo, dove ci hanno condotti i politici, che per tanti anni hanno fregato lo stato poggiando il sedere su diverse poltrone, ma siccome lo stato siamo noi, siamo gli unici a restarne fregati. I risparmi degli Italiani si assottigliano sempre più, mentre coloro che hanno accumulato denari e potere, stanno al sicuro, si sono programmata la ritirata, saranno sempre assolti, in nome…della loro buonafede, non si dimettono, se non quando sono alle strette, ma mostrano fino all’ultimo le loro facce impudiche, tentando ad ogni costo di darcela a bere!!! Mentire sempre, anche contro l’evidenza!