Acireale:” A nivarata” il rito della granita in Sicilia.


copertina_rivista

 

 

Immagine

 

 

 “A nivarata” il rito della granita in Sicilia, brioche col tuppo e granite di ogni gusto, frutto della tradizione della ricerca innovativa, in una splendida cornice fra barocco e tradizione ad Acireale il 6-7-8 giugno per chi vuole concedersi un momento di dolcezza. La granita è il fresco cuore della Sicilia che da noi si degusta anche d’inverno, accompagnata magari da un bel ciuffo di panna. All’ inizio era solo di mandorla e di limone e si produceva faticosamente a mano, oggi i macchinari moderni hanno stimolato la fantasia dei maestri pasticcieri che si sbizzarriscono nella produzione di nuovi gusti in una gara di novità che vede protagonisti anche i fiori e i frutti di questa terra generosa. Anche io, da buona acese, da quando mi hanno regalato una piccola gelatiera, mi cimento nella produzione casalinga della granita, mettendo a frutto i piccoli segreti carpiti negli anni agli amici pasticcieri e aggiungendo qualcosa di mio per migliorare la qualità di ciò che riesco a fare. La granita di mandorle mi riesce alla perfezione perché adopero i panetti di pasta di mandorle che acquisto nelle migliori pasticcerie,  il resto lo fa la macchina, quindi il gusto è garantito. Per il limone non ho problemi dal momento che ho una produzione di limoni biologici che mi dà dei frutti meravigliosi, ma quella di cui vado particolarmente orgogliosa è la granita di gelsi neri, la cui realizzazione è piuttosto elaborata, dal momento che i gelsi non sempre sono facili da reperire e inoltre vanno passati al setaccio prima di diventare granita, rendendo irriconoscibile la mia cucina con gli schizzi del loro succo intenso.  Preparai la mia prima granita di gelsi neri quando un amico, che ne ha un albero nel suo giardino,  mi invitò a raccoglierli,  per ringraziarlo invitai lui e la sua famiglia a consumarla a casa mia: panna, brioche col tuppo calde e  granita a volontà, fu un successo, un evento che quando è possibile ripetiamo con godurioso entusiasmo. Ci vogliono pochi ingredienti per fare una granita eccezionale:

la polpa di un kg di gelsi neri passati a setaccio

750 gr di acqua

300 gr di zucchero

Queste sono le proporzioni della mia granita, dove il sapore e il colore sono dati esclusivamente dalla frutta.

 

 

Advertisements

8 thoughts on “Acireale:” A nivarata” il rito della granita in Sicilia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...