Archivio | gennaio 2015

Io mi diletto: la mia poesia Brandelli


AttachmentNon ascolto più questo tempo
che trasuda
brandelli d’anima
e mi avvinghio al presente
dove semino
aiuole d’infinito
per odorare le mie viole
rubate all’inverno.
E qui attendo,
seduta sul ciglio
il passare delle stagioni,
come donne fatali
su passerelle di diamanti
e m’invento
fasci di luce
ferirmi lo sguardo
assonnato e stanco
in questo abbraccio
che mi circonda
di silenzi,
mentre alzo il

capo
e tu ci sei.

—@Maria Cavallaro

Mare d’inverno


Il-mare-dinverno-2000x1333

Mi affascina il mare d’inverno, in quei giorni senza sole, quando la calma piatta inghiotte il grigio del cielo e lo diluisce in una gamma di sfumature che vanno dal nero al bianco e all’argento fuso ed hanno qualcosa di inquietante quei raggi di pioggia che imitano il sole e si lasciano cadere dalle nuvole, ma ancora non toccano l’onda. Mi affascina quel gabbiano spaurito che guarda l’immenso dal suo solitario scoglio e poi d’un tratto si leva in volo barcollando, per poi sparire tra cuscini di nuvole, grigi come la sua livrea. Sono giorni monocolore, in cui anche l’animo si incupisce e indossa il grigio suo malgrado e starei ore a guardare l’orizzonte, accoccolata nel silenzio, aspettando quel bagliore improvviso che filtra e fende il cielo, fulmine o raggio di sole, che combatte nell’apocalisse di uno scenario che muta e fugge spegnendosi nel liquido specchio sottostante.

La marmellata di pere.


20150116_172001

Aiuto e’ finita la marmellata!!!Niente paura, facciamo subito la marmellata di pere. Ho acquistato delle pere conference di media grandezza e appena morbide e le ho lasciate maturare in un cestino. Oggi le ho lavate, le ho sbucciate, le ho tagliate a pezzetti,  le ho pesate e poi le ho fatte cuocere per mezz’ora insieme a due limoni tagliati a spicchi. Poi ho tolto i limoni ho aggiunto alla polpa 700 grammi di zucchero per ogni kg di frutta e ho fatto cuocere per un’ora e mezza a fuoco lento, mescolando ogni tanto. Ho messo la marmellata nei barattoli capovolgendoli per creare il sottovuoto e li ho lasciati raffreddare. Ho ottenuto una marmellata morbida e bionda ricca di pezzettoni goduriosi.

20150116_120115

20150116_131738

La mia sciarpa a filet con le rose


20150111_115524

La mia sciarpa con le rose è  realizzata con una lana di medio peso, che mi ha permesso di ottenere un capo elegante da usare sia come stola, sia come sciarpa ornamentale da usare su giacconi e cappotti. Ho scelto un colore neutro e adattabile su tutti i miei capi, che risalta splendidamente sui rossi ma anche  sugli azzurri e verdi. Ho comprato dodici gomitoli di lana di ottima qualità, dal momento che una sciarpa come questa dura molto a lungo. Il disegno a fascia continua l’ho preso da un piccolo centro a filet replicandolo  fino alla lunghezza voluta. Sono soddisfatta di questa mia creazione che conserva intatta la sua bellezza anche dopo tanti anni.

20150111_11575920150111_115824

Benvenuto 2015


WxBu2

Il primo giorno dell’anno volge al termine, ci siamo lasciati dietro problemi e difficoltà vissute, per andare incontro a un futuro che non conosciamo, speriamo che passi serenamente questo nuovo  anno e che non disattenda le aspettative di ognuno di noi. Auguri di ogni bene, ma soprattutto di buona salute, il bene più prezioso al di sopra di ogni altro. 

IMG_104071108884932o.