Io mi diletto: la mia poesia Scandagli nel buio


5fiori3_thumb.gif

237c05ecbf_6750182_med_thumb.jpg

Sola,

mi pareva strano

trovarmi lì impotente

dove il buio

sposa il dolore

di quei suoni amplficati

nella notte interminabile.

Occhi,

fissi nella penombra,

a macinare

pensieri d’attesa,

precipitavano,

scandagli d’anima,

nell’eco di sogni maldestri.

E poi mi svegliai

nel silenzio di voci sommesse,

avvolta

dalla luce calda della stanza,

dove trepidava l’amore,

ma era vita alfine,

pulsava

nella mia mano stretta alla sua,

tremavo!

@ Maria Cavallaro

297224_10150361060442528_606887527_8347112_882303351_n.jpg

Annunci

One thought on “Io mi diletto: la mia poesia Scandagli nel buio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...