L’albero secco


Macchia di Castiglione Conversano (BA) Pettirosso (Erithacus rubecola)

hartkopf-el-arbol-seco-acuarela-arte-envio-gratis-14828-MLA20091278016_052014-F

 

Come potrebbe consolarci quell’albero morto da tempo, con i suoi rami levigati e neri che sembrano radici cristallizzate nell’aria? Eppur lo guardo ogni volta che passo da lì, vicino a quella casetta diroccata e senza tetto, che racconta fra i sassi la sua storia antica, quell’albero a ridosso della casa avrà fatto ombra ai giochi dei bimbi, al riposo dei vecchi, alle chiacchiere delle comari, al cane che dormicchiava, avrà dato riparo alle decine di uccelli che ogni sera salutavano il giorno col loro cinguettio festoso. Mi sembra di vederli intenti alle loro attività in quel cortile dissestato, invaso dalle erbacce, dove la natura ha preso il sopravvento e il povero albero rinsecchito offre ancora appoggio ai colombi e attira i miei pensieri con la sua tristezza.
MC@

animated-gif-nido-e-passero

 

2 thoughts on “L’albero secco

  1. Štěstí není každodenní
    je to jenom muška zlatá
    když se díváš na osení
    než je z něho kupa zlata.

    Kupa zlata a z ní chleba
    po dešti když zazelení
    Je to, to, co nám je třeba
    když z práce, radost nepramení?

    Mnohé odejde s námi. Objímá Anna

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...