Archivi

Un girasole di pasta sfoglia


 

0021
54256247_2586460564759194_8106323430543982592_n

Per un festino in famiglia o una cena sbrigativa per quattro persone è ideale questa torta salata, un girasole di pasta sfoglia con ripieno di ricotta e spinaci. Ho utilizzato due confezioni di pasta sfoglia rotonda di buona qualità, la qualità della pasta sfoglia è importante per la buona riuscita della torta, per la farcia ho utilizzato mezzo chilo di spinaci sbollentati e tritati finemente, ai quali ho aggiunto 400gr di ricotta ben sgocciolata , un uovo intero e cento grammi di parmigiano grattugiato aggiustando di sale , pepe e noce moscata. Ho segnato il centro della sfoglia con un bicchiere e con la sac poche ho fatto due giri di farcia sulla sfoglia. Ho coperto con la seconda sfoglia dopo aver bagnato i contorni con rosso d’uovo per sigillare, l’ho spennellata su tutta la superficie e ho tagliato prima in quattro spicchi e ogni spicchio in sei parti che ho girato a forma di petalo, dopo aver cosparso il centro di sesamo, ho messo in forno a 180° fino a cottura della sfoglia e questo è il risultato, di grande effetto coreografico e gradevole al palato, gli ospiti potranno servirsi con le mani perché basta girare un pò e il petalo viene via , pronto per essere addentato.

 

0025

Annunci

Matteo ha compiuto tre anni!


54405442_2585248931547024_3818043553242677248_n

 

53577763_2585922654812985_8316137101259177984_n

 

54395490_2585924664812784_1846500569053659136_n

 

54268040_2586503814754869_1435564635112603648_n

 

53835383_2586503744754876_1335786115260481536_n

 

Ancora una cream cake per festeggiare i tre anni del mio nipotino Matteo, la ricetta è la solita presa dal web:

http://www.cakedesignitalia.it/notizie/news/item/6880-il-trend-2018-e-la-cream-cake-se-davvero-si-chiama-cosi.html

 un po di fantasia per il decoro a base di biscotti glassati con ghiaccia reale, fragole e cioccolatini.

Involtini di pancetta e mele


 

Ciao-nonna-buon-viaggio-elinoe11

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Buon pomeriggio!
Oggi ho deliziato i miei cari con questi involtini di pancetta di maiale e mele.
Ho steso delle fettine di pancetta sottile e le ho farcite con una panura di mollica, parmigiano, olio, sale e pepe e aromi vari, ho iniziato ad avvolgerele inserendo dei chicchi di uva passa e poi li ho infilzati negli stecconi altermandoli con fettine di mela. Ho aggiunto un poco di sale, alloro e un filo di olio e ho cotto a 180gradi fino a doratura. Hanno un sapore dolce che non è niente male, li ho serviti con patatine al forno tagliate a bastoncino e tutti hanno gradito.

 

psm4zab4

 

 

 

Due gusti è meglio di uno


gif_animate_cucina_09+(4)

 

43694665_2280399005365353_1239283646137892864_n

Biscotti al burro  e bombette alle mandorle per la festa della vendemmia all’asilo del mio nipotino, sono stati un successo, sono finiti in un attimo.

RICETTA:
200g farina 00
50g di fecola
140g di burro
2 tuorli
70g di zucchero a velo
1 cucchiaino estratto vaniglia
pizzico sale
PER LA FARCIA

marmellata a piacere

PROCEDIMENTO per i biscotti al burro:
In un recipiente o planetaria mescolare farina, fecola, zucchero a velo, sale. Aggiungere il burro morbido e lavorare con le mani fino ad ottenere un composto sabbioso, aggiungere i tuorli, la vaniglia e impastare, far riposare la frolla in frigo x 30 mn. Stendere la frolla su un piano da lavoro infarinato e con delle formine ricavare dei biscotti. Sistemare i biscotti su placca da forno rivestita da carta forno e infornare a 180° x 10-12. Una volta sfornati e lasciati raffreddare, se volete, altrimenti vanno bene anche semplici, farcite i biscotti, assemblateli, intingeteli nel cioccolato fondente e nel pistacchio tritato, spolverizzateli di zucchero a velo e lasciate asciugare il cioccolato.

RICETTA per le bombette alle mandorle
220g di mandorle pelate
150g di zucchero semolato
2 albumi a temperatura ambiente montati a neve( circa 70 gr)
scorza di un limone bio grattugiata

PROCEDIMENTO:
Nel robot da cucina tritate finemente lo zucchero semolato e le mandorle pelate. Una volta tritato il tutto, trasferite mandorle e zucchero in una ciotola, aggiungere gli albumi  montati a neve con un pizzico di sale, la scorza grattugiata del limone e impastare il tutto molto delicatamente, formare tante palline grandi quanto una noce e passarle nello zucchero a velo. Sistemare le bombette non troppo vicine, sulla placca rivestita di carta forno …. e infornate a 170° per circa 12-15 minuti ( non di più, altrimenti tendono ad indurirsi). Sfornate e lasciate intiepidire, le vostre bombette alle mandorle, mangiatele piano  piano, vi sembrerà di avere in bocca una nuvola.

43623080_2280399048698682_3030599576269619200_n

Una torta per il mio nipotino Matteo che ha compiuto due anni.


29136621_2034547900148908_4494894166748168192_n

 

29196949_1931991046872819_1442393452724617216_n

Questa è un cream cake, l’ho realizzata per il mio nipotino Matteo, che ieri ha compiuto due anni, é una torta versatile per forma e decorazione e anche l’interno si può variare a seconda del gusto personale, senza che l’estetica del dolce ne risenta. La realizzazione presenta qualche piccola difficoltà facilmente superabile e si può attuare in due tempi, un primo momento da dedicare alla frolla e un secondo da dedicare alla decorazione. E’ qui che si scatena la fantasia, ci potete mettere di tutto, per fare una torta davvero originale. Mi prendo il merito di aver realizzato un’idea che ho trovato nel sito sotto indicato e devo ammettere di esserci riuscita abbastanza bene: 

http://www.cakedesignitalia.it/notizie/news/item/6880-il-trend-2018-e-la-cream-cake-se-davvero-si-chiama-cosi.html

 

29178955_1931995200205737_1276903707065188352_n

29178955_1931995200205737_1276903707065188352_n

Sono tornata con un dolce all’arancia!


20180128_152618

20180128_124001

Salve a tutti!

Vi sono mancata?

Il mio pc si è rotto e dal telefonino non era comodo pubblicare, ora finalmente sono tornata e per farmi perdonare ecco il mio ultimo dolce per voi, una splendida ciambella all’arancia dal gusto sublime in un connubio di profumi, dove il cioccolato sposa l’arancia caramellata sul  morbido letto di una ciambella soffice e delicata, anch’essa al lieve sapore di arancia.

20180128_124036      20180128_152609 

20180128_121643    20180128_121703

Ingredienti:
3 uova
180 gr di zucchero
250 gr di farina 00
120 gr di succo d’arancia
60 gr di burro o 80gr di olio di semi
scorza di un’arancia biologica
1 bustina di lievito per dolci
zucchero a velo (a piacere)
Preparazione:
Montate le uova con lo zucchero per circa 10-15 minuti fino a farle diventare molto gonfie e chiare.
Sempre continuando a mescolare, aggiungete l’olio o il burro fuso, il succo d’arancia e la scorza grattugiata. Infine, incorporate la farina setacciata con il lievito, a poco a poco, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
Imburrate e infarinate una tortiera da 24 o 26 cm di diametro, e versatevi l’impasto. Livellate la superficie e fate cuocere la torta in forno statico a 170° per circa 35 minuti. Prima di sfornare, fate sempre la prova stecchino per sicurezza.
Lasciate raffreddare la vostra torta e cospargetela con zucchero a velo e a piacere potete decorarla con fettine di arancia caramellate e cioccolato fondente.
Per caramellare l’arancia fate uno sciroppo facendo bollire 200 gr d’acqua con 150 gr di zucchero per una decina di minuti, immergetevi poi le fettine d’arancia e fate cuocere per un mezz’ora rigirandole ogni tanto. Fatele raffreddare su carta forno, decorate a piacere la torta e pennellate le fettine con lo sciroppo rimasto. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria aggiungendovi un goccino di olio di semi per renderlo fluido e lasciatelo sgocciolare sulle fette d’arancia con un cucchiaio.

psm4zab4

I savoiardi in Sardegna si chiamano Pistokkos


psm4zab4

18157328_1540793009325960_8039277821778758916_n

 

Questo pomeriggio ho fatto i pistokkos, dei biscotti sardi simili ai savoiardi coi quali domani farò un tiramisù. Poi vi dirò come è venuto.
per la ricetta guardate qui:
http://www.foodmetender.com/…/105-savoiardi-sardi-o-pistokk…

ginestra2