Archivi

Banane di Sicilia


 

 

14199496_1216967925041805_5123114282708998659_n

La Sicilia è una terra generosa che dà frutti magnifici in tutte le stagioni. Si coltivano anche i banani, più per uso ornamentale che per i frutti. Infatti i banani fioriscono tutto l’anno, ma solo a fine estate danno dei caschi magnifici, maturi sull’albero dai frutti cremosi e dolcissimi, dalla forma e dal sapore diversi da quelle in commercio. Nei miei ricordi di bambina c’era un bellissimo bananeto dal quale il mio papà ogni tanto mi portava queste banane piccole e tozze, ma dal cuore dolcissimo , così un giorno chiesi a mio marito di mettere una pianta nel nostro giardino. La pianta è cresciuta, si è moltiplicata e ogni anno a fine estate raccogliamo dei caschi bellissimi e maturi, perché hanno goduto tutto il solleone e se calcoliamo che l’Africa è a noi molto vicina, il clima estivo è favorevole alla maturazione delle banane, che nelle altre stagioni restano piccole e dure e anche quando maturano sono immangiabili.

14117705_1216967985041799_4159243458490693931_n

 

Io mi diletto in cucina: La crostata alla frutta!


 

glitter-graphics-tea-517926

 

13912850_1193550460716885_3193006207511587257_n

Salve amici, i miei nuovi impegni di nonna mi tengono lontani da voi e dalla mia cucina, ma ieri ho fatto questa crostata che mi sembra degna di essere vista e che ha ricevuto la giusta attenzione in un bouffet di dolci acquistati in pasticceria e delle più svariate qualità.

Ho preparato in anticipo il guscio della crostata con la seguente ricetta:
300gr di farina,150gr di burro,130gr di zucchero,1 uovo intero + 1 tuorlo,1 cucchiaino di lievito, limone grattugiato.

Ho farcito con crema pasticciera, ho guarnito con frutta di stagione e ho lucidato con gelatina.

 

13895535_1193550584050206_6411568131152675022_n

13901401_1193550497383548_1121483389786452577_n

 

La torta in pasta di zucchero per il battesimo di Matteo.


 

 

 

13533332_1157290677676197_8378021586118203939_n

 

 

Domenica scorsa abbiamo festeggiato il Battesimo del piccolo Matteo. Dopo l’emozionante cerimonia in chiesa, il pranzo con parenti e amici in un locale immerso nel verde , tra piante di ulivo e curatissime aiuole. Tutto è stato bellissimo con tanti bimbi meravigliosi, piatti raffinati e ospiti eleganti. Condivido con voi la torta che ho preparato con tanto amore per la festa del nostro piccolino.

13438932_1157290714342860_6277516231582258359_n

I biscottini di pasta frolla


glitter-graphics-tea-517926

12803174_1071226629615936_7431616578673017533_n

Ieri sera ho fatto i biscottini di pasta frolla guarniti con cioccolato, marmellata e pistacchi. Una bontà croccante e gustosa che mi ha profumato tutta la casa.
Li ho assaggiati subito, ma ancora erano troppo freschi, stamattina dopo che i sapori si sono amalgamati, sono ancora più buoni.

Per la frolla occorrono:
250gr di farina 00
100gr di zucchero
125 gr di burro
2 tuorli di uovo

Per preparare la pasta frolla ho messo il burro freddo a pezzetti e la farina nel mixer e l’ho fatto frullare un po fino ad ottenere un composto sabbioso e farinoso. Ho messo il tutto in una ciotola e vi ho aggiunto i tuorli e lo zucchero , meglio se a velo. Ho impastato il tutto velocemente fino a incorporare tutti gli elementi e ho formato una barra di pasta alta due cm che ho avvolto nella pellicola e ho messo in frigo a riposare 30 minuti.
Poi ho spianato la pasta col mattarello e ho ritagliato i biscotti con le formine. Li ho cotti a 180° per 15 minuti e li ho guarniti con cioccolato fondente fuso nel microonde e pistacchi, o marmellata e zucchero a velo.

 

gif_animate_cucina_09+(4)

Io mi diletto in cucina: Le melenzane a fisarmonica


 

 

 glitter-graphics-tea-517926

20160215_115421

Il bello di abitare in un paesino dove tutti si conoscono è quello di avere tanti amici e tanti vicini affettuosi coi quali condividere delle buone cose. Oggi ho ricevuto in dono questi bei pomodori, dei cetrioli e delle belle melenzane di cui una di quelle lunghe. Mi è venuta subito l’idea di provare una ricetta che conservavo da tempo: le melenzane a fisarmonica.
Ho lavato la melenzana e l’ho affettata per lungo a fette di un cm un pò obliquamente avendo cura di non tagliare fino in fondo tenendo unite tutte le fette, ho salato l’interno e l’ho farcita con fettine di provola, pomodori e capicollo. Avrei dovuto mettere scamorza e prosciutto cotto, ma non ne avevo e allora ho voluto sperimentare con quello che avevo in casa. L’ho adagiata sulla teglia, ho salato appena l’esterno e l’ho nappata con un filo d’olio d’oliva. L’ho poi cotta in forno caldo per 50 minuti a 200 gradi. Veramente una bontà da provare!

20160215_115942      20160215_134548

20160215_140703

 

Il tronchetto di Natale


 

image4

Tanti auguri di un felice Natale!

10668997_1031205653618034_4446640411920669356_o

Fare il tronco di Natale è una passione che coltivo da più di quaranta anni, è un dolce magnifico a base di burro pan di spagna, cioccolato e canditi che in Sicilia va a ruba in questi giorni di festa. E’ una ricetta complessa che richiede diversi tempi di lavorazione, ma alla fine genera lo stupore degli ospiti, proprio per il suo godurioso aspetto.

Per questo tronco  il giorno prima ho fatto due pan di spagna per arrotolati ( ho raddoppiato tutta la ricetta perché gli ospiti erano tanti, ma si può fare anche con uno solo) che ho fatto riposare avvolti stretti in un canovaccio per dargli la forma arrotolata.

Ho farcito il pan di spagna con una crema al burro e dei canditi, bagnandolo man mano di maraschino e acqua, l’ho adagiato su un vassoio dandogli la caratteristica forma e poi l’ho ricoperto con una ganache al cioccolato fondente. L’ho guarnito con dei piccoli babbo natale fatti di ciliegie e crema di burro, pistacchi e zucchero a velo.

ingredienti:

pan di spagna( Ricetta per uno)

tre uova

60 gr di farina oo

60 gr di amido

140 gr di zucchero

3 cucchiai di acqua calda

un cucchiaino da tè di lievito per dolci

una bustina di vanillina

Sbattere i tuorli con l’acqua calda, aggiungere lo zucchero e la bustina. Montare gli albumi a neve e incorporare aggiungendo le due farine e il lievito, versare in una leccarda ricoperta di carta forno e cuocere per 15 minuti in forno caldo a 200°

crema al burro

 per due pan di spagna

mezzo chilo di burro a temperatura ambiente montato con 180 gr di zucchero a velo

ganache per due pan di spagna

mezzo litro di panna,

mezzo chilo di cioccolato fondente

60 gr di burro

portare a bollore la panna con il burro, sciogliere nella panna calda il cioccolato,

immergere la pentola in una ciotola con acqua e ghiaccio e montare il composto ottenuto con un frullino per dieci minuti. Si otterrà una crema densa da stendere con la sac poche.

per la farcitura

una confezione di macedonia, una confezione di ciliegie rosse

e una confezione di mostarda di frutta da usare in quantità facoltative alternando i colori della frutta.

10603736_1031206950284571_5062325329461025318_n

 

Io mi diletto in cucina: i tortelloni di ricotta e spinaci



glitter-graphics-tea-517926

Oggi ho preparato i tortelloni ricotta e spinaci, il tempo più fresco mi invoglia a stare in cucina per preparare delle buone pietanze per la gioia dei miei cari.

12243113_1009837249088208_5855388541674190190_n

11038923_1009836989088234_6536064612981334199_n12274398_1009837115754888_4761533444701708377_nIngredienti

Pasta:
300 g di farina
3 uova fresche 
1 pizzico di sale
Ripieno:
3 mazzetti di spinaci freschi
250 g di ricotta ben sgocciolata
1 tuorlo di uovo
60 g di Parmigiano Reggiano sale, pepe

Per condire: 40 g di burro

1. Preparate la sfoglia con la farina, le uova e un pizzico di sale. Impastatela bene e fatela riposare per 30 minuti protetta con pellicola.

2. Lessate gli spinaci in pochissima acqua, scolateli, strizzateli e tritateli finemente.

3. In una terrina amalgamate alla ricotta il tuorlo e gli spinaci

4. Insaporite con il Parmigiano Reggiano grattugiato, un pizzico di sale e pepe.

5. Tirate la sfoglia e tagliate dei quadrati di 6/7 cm di lato.

6. Su ogni quadrato ponete un poco di ripieno.

7. Chiudeteli a triangolo, rigirate e piegate i tortelloni.

8. Cuocete i tortelloni in abbondante acqua salata, scolateli e passateli in padella con burro fuso e salvia.

9. Serviteli cosparsi di abbondante formaggio grattugiato.

fiml7bfz7fd (1)