Le poesie nell’albo d’oro


a96e7e1fabf7eaca

Praterie

Ritorni

e mi scivoli sul cuore

come un canto mai smesso,

come un pensiero

che si fa poesia.

Vivi nell’attimo

e già sei eco muta

che nel buio si perde,

a graffiare l’animo

che il respiro smorza

e s’alimenta d’attese.

Ritorni,

eco di gioventù

e illusioni ridesti,

fatui fantasmi

a inseguire i sensi,

cavalli indomiti

nelle praterie dell’anima.

Ascolto galoppare

i battiti,

e appagati alfine,

placarsi li sento

nel silenzio

di vissute malinconie.

Maria  Cavallaro

Già pubblicata su Facebook

e sul sito”Scrivere”

grazie_056

 

 

Passionale incanto

 

Aliti

nel mio pensiero

e si adagia il tuo profumo

nell’ala del tempo,

dove si annida impudica

l’onda del desiderio.

Amarti,

nell’abbraccio

di uno sguardo che scioglie,

come cera

in un raggio di sole

e sentirti bruciare

sulla pelle,

nell’ardore

di morbide carezze.

Amarti

dove i  cuori

scivolano sulla mente

e nell’armonica danza

dei corpi fusi,

ascoltare

il galoppo dei sensi

nell’eco

del creato,

per leggere nei tuoi occhi

l’abbandono infinito

d’un passionale incanto.

 

 

Maria Cavallaro

grazie_056

Odori d’oriente

Danza nella notte

l’anima mia di veli cinta

e di carezze generosa,

indugia

sui volti del tempo,

ad afferrare

mani tese nel vento.

Sento

desideri d’albe nuove

e il cuore

gemere

nel silenzio di quest’aria,

che frizzante,

dall’onda sale

a ristorare

i sensi confusi.

E mi adagio

nel tuo profumo

che odora d’oriente.

mentre raccogli

nella penombra

con labbra di fuoco,

brividi sulla mia pelle,

al ritmo

d’ una musica lontana

che di vita odora.

Maria Cavallaro

grazie_056

Dolce%20Veleno%20b

Il profumo dell’Eden

Ho visitato

il giardino dell’Eden

dove sboccia immortale

un fiore,

chiamato desiderio

e ne ho raccolto uno,

per donarlo a te

stasera.

Vestito di luce

profuma di noi,

colora le tue carezze

e beve i miei sorrisi.

Danzano nella notte

gli animi inebriati

e le tue mani

spengono le ansie

nel dolce abbandono

dei sensi.

Scendono su di noi

ambrati veli di silenzi

spiati dalla luna,

che diafana si specchia

negli effimeri

petali di cristallo.

Maria Cavallaro

grazie_056

Profumo d’uomo

Risuona

un  canto antico,

un effluvio d’amore

che nel silenzio

mi accarezza l’anima.

Lo sento…

è un canto

che diventa poesia,

risuona nel creato

e nel cielo si spande.

Ritorna

e dentro mi riecheggia…

puledri in libertà,

corrono i pensieri,

quando carezze

si fanno le tue mani

e polvere di baci

su di me,

sento scivolare lieve.

Allora nella notte

respiro l’infinito,

dove

profumo d’uomo

dolcemente si posa

sulla mia pelle bianca.

Maria Cavallaro

grazie_056

GIF%20BALLERINI%20TANGO%20CON%20GLITTER

Tango

In penombre antiche

talvolta mi rifugio,

dove amo specchiarmi,

per ritrovarti

nella rara luce del tempo.

Tu sorridente mio demone

le mani mi porgi

e prepotente

mi trascini

in una danza

di flessuosi corpi,

che sulla musica

di vibrate corde

si muovono

inarcati e avvinti.

Ali

mettono ai sensi

le note,

miste

a un profumo intenso

di gardenie,

che dal giardino

fra noi s’insinua

e nei respiri

dolce si fonde.

Maria Cavallaro

copyright-all-right-reserved

grazie_056

Annunci
1 Commento

One thought on “Le poesie nell’albo d’oro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...