Archivio tag | briciole

Siamo dei passanti!


 

0qaqemvpzdg

madre-e-figlia-su-una-collina

Siamo padroni solo del tempo vissuto, per il resto, come passeri affamati, becchiamo briciole di felicità, ma non siamo padroni del nostro futuro. I sogni ci aiutano a vivere perchè sono intrisi di speranza e addolciscono le nostre attese, ma intanto viviamo nell’incertezza di una realtà che ci avvolge come un bozzolo malefico, che comprime le nostre piccole gioie offuscandole con la paura di perderle. La politica, le tasse, gli attentati, le malattie, il lavoro sono i peggiori incubi che si addensano all’orizzonte di una vita semplice, ben lontana dalle pensioni d’oro e dai vitalizi, che vede negati anche i più naturali diritti, come il diritto alla dignità della vita, che nel lavoro trova il suo appagamento. Siamo dei passanti che si siedono all’ombra ad aspettare e strizzano gli occhi cercando nella foschia uno spiraglio di luce.

 

c5540-uccelli

 

Annunci

Il pettirosso


 

 

 

 

gifa140102

 

 

Stamattina un pettirosso è venuto a saltellare tra i miei pensieri, mi guardava curioso con quel suo occhietto nero, mentre beccava sul balcone invisibili briciole e se ne andava avanti e indietro senza paura. Ritorna ogni anno ai primi freddi e sparisce d’improvviso a primavera, mi piace pensare che sia sempre lo stesso, anche se son sicura che non è vero e resta a farmi compagnia tutto l’inverno. Io gli butto le briciole della tavola e lui si abitua a questa fonte di cibo sicura e ritorna tante volte durante la giornata, si familiarizza con noi e non ha paura, un inverno sono riuscita a farmelo salire quasi sulle mani ed era bello vederlo beccare così da vicino, un esserino così piccolo e così perfetto nei suoi atteggiamenti, nei suoi colori, nelle sue abitudini che segue il suo progetto di vita racchiuso in quel capino così vivace e guardingo.

 

94a0e-zucca5

Briciole


 

 

Any_other_Name_by_Milibannn

Quel che resta non è mai troppo nè troppo poco, se lo gustiamo a briciole, assaporandolo lentamente per inebriare il gusto e coltivare l’illusione che non può finire. Nasciamo uomini e diventiamo formiche. In fondo cos’è la vita se non una continua illusione, uno sbriciolarsi di tutto nel bene e nel male? Crollano i ponti più arditi, i grattacieli d’acciaio, crollano le convinzioni e il potere, passano anche i grandi uomini e di tutto restano solo briciole di ricordi.

n-14-50x50-margherite-e-papaveri

Io mi diletto: La mia poesia


STRAPPO-AZZURRO---Olio-su-tela--70x100----Anno-2010_566x800

Strappi d’azzurro

*****

Dividiamo i giorni
da sempre,
come il pane
e raccogliamo
le briciole dei sogni,
passeri golosi
sulla rena del tempo.
Ti cammino accanto
e mi sembra
di aver rapito il cielo,
lassù,
dove strappi d’azzurro
si affacciano
tra merletti di nuvole.
Voliamo
le nostre fantasie,
in un battito d’ali,
sospeso
su un cuscino
di vuoti malinconici,
aspersi di colori tenui.

Maria Cavallaro

5qc82jx1uom

Io mi diletto: La mia poesia


4070906_large

Conchiglie

Pensami questa notte,

dove si bagna la luna

e le stelle

frantumano

briciole di sogni.

Lì camminerò,

musa scalza

sul bagnasciuga della vita,

per raccogliere conchiglie

e ascoltare il tempo.

Vieni,

indosseremo

ali di vento

per sollevare piume d’anima

e sussurrare amore

sul mare del silenzio,

dove anche il pensiero

è rumore.

Maria Cavallaro

fuego19copyright-all-right-reserved

Io mi diletto: La mia poesia


Nell’alito d’un bacio

Ti ho ritrovato

nei petali d’un fiore

essiccato

tra le pagine

d’un volume ingiallito

e ho annusato il tempo

nell’eco d’una storia,

scritta

con briciole di sentimento.

Riflesse

nell’alito d’un bacio,

ho evocato

ali di farfalle dipinte

nel velluto

delle tue carezze

e guardando l’onda 

del nostro mare,

ho scritto t’amo

nelle sue trasparenze

di cerulea luce,

dove l’aurora

ha inghottito nell’oblio

le bianche vele

d’un sogno,

svanito là

dove il mattino

avvolge di fantasia i ricordi.

Maria Cavallaro