Archivio tag | desideri

Io mi diletto: La mia poesia Pagine


blinkie8120PL10

al20night20with20a20rog

Sottili pensieri
dove il tempo
non conosce ricordi,
vagano,
interrogandosi di te,
di noi,
abbarbicati a questo amore
che scrive pagine sul cuore,
e disegna sulla pelle
arabeschi profumati.
Laser di emozioni
cancellano
vecchie malinconie,
che si perdono
in questo cono di luce,
dove mi lascio andare,
sospesa
nella dimensione dell’aria,
vortice di desiderio
nelle tue mani calde,
sinfonia di sospiri
sui confini delle labbra,
nel loro irrequieto
incontrarsi.

Maria Cavallaro

578461_366938363391504_277068570_n

copyright-all-right-reserved.jpg

Annunci

Io mi diletto: La mia poesia


9357_563644693666547_76222162_n

Nella cuna del tempo

*****

Mi attraversano

ricordi scolpiti,

sassi levigati ,

dallo scorrere lento

di acque chete

negli anfratti del cuore.

E tu mi sbocci nella mente,

fiore del mio tempo migliore,

impigliato alla mia anima,

delicato ologramma

di sentimenti andati,

persi

nella cuna del tempo.

Stilli ancora

il miele

di dolci malinconie

consumate nel silenzio

di alati desideri,

scritti

sul velo della sera

e appagati

da una carezza lieve,

come un soffio di vento

sulle rose dell’aurora.

Maria Cavallaro

1206538634

copyright-all-right-reserved

Io mi diletto:La mia poesia


 

Stelle cadenti

 

 

Zampilli di stelle

luccicano

in questa notte bruna

e si accendono i desideri

che rincorrono le scie.

Lì si perde lo sguardo

che fruga nella memoria

d’un desiderio cullato

sulla soglia del tempo,

dove sottile

è il filo

che ci lega alla vita,

come d’un fiore

sbocciato e spento

nell’arco d’un mattino.

Maria Cavallaro

Io mi diletto: La mia poesia


3bfa4e44

Promesse

Su un mare di zaffiro

si dondola

una luna di perla

e come briciole di stelle

nascono i desideri.

Sento il cuore

vestito a festa

e respiro

il tuo calore

nell’abbraccio

che promette amore.

Alti voliamo

fra le nuvole e il cielo,

abbiamo spento il tempo,

viviamo l’eternità

nell’attimo d’un bacio

che avido si rinnova

e par non aver fine

sulle labbra,

mentre guardo

i tuoi occhi vicini

e lì mi sciolgo.

 

Maria Cavallaro

fuego19[3]

copyright-all-right-reserved

Io mi diletto: La mia poesia


 

 

 

2530511-secche-rosa-rossa-su-un-vecchio-libro-di-aprire-la-candela

Chimere

 

Ho sentito
passi felpati
attraversare la mia anima,
nell’ansia di attese
sfumate,
di attimi rubati
alla malinconia
di pensieri antichi.
Scorre il tempo
che di alate chimere
fa strage
e di sogni segreti
dissolve
le dorate immagini.
E sopra tende d’oblio
dipingo
desideri inespressi,
che ritrovo
impalpabili,
fiori essiccati
nel libro della memoria,
che han perso il colore
e odorano di fieno.

 

Maria Cavallaro

fuego19[3]

 

copyright-all-right-reserved

Io mi diletto: La mia poesia


 

 

nuovhfi4

Perle di desideri

 

Pendono
dal soffitto del cuore,
trame d’amore
che sfidano il vento
del tempo vorace.
Volti,
tante volte sfiorati
da vellutate dita,
segnati si levano
come d’autunno,
a guardare stormi
di alati desideri,
migrare nel calore
di giorni vissuti.
E risa argentine
riecheggiano
nel cavo della memoria,
come fili di perle
spezzati
nel silenzio
d’una stanza vuota.

 

Maria Cavallaro

 

fuego19[3]

copyright-all-right-reserved

Io mi diletto: La mia poesia


 

Oblio

 

Volano già nel mio cielo

uccelli migratori,

col naso per aria li guardo

fra ciuffi di nuvole

e strappi d’azzurro…..

magnifici equilibristi

sul pelo dell’aria,

perfetti nell’ordine

e nel pacato andare.

Così, verso nuove stagioni,

esuli migrano i pensieri

nel cielo dei desideri,

voli diversi nel mattino,

che immersa mi vede

nella carezza gentile dell’onda,

a dipingere d’oblio

vecchie tristezze

e pungenti malinconie,

maschere d’allegria

indossate sui visi,

a nascondere

il precoce pensiero d’autunno

che le vigne già mostrano

nei crochi

delle prime foglie secche.

Maria Cavallaro

 

fuego19

copyright-all-right-reserved