Archivio tag | farfalle

Io mi diletto: la mia poesia Giorni di giugno


anyaflower4630yi

 

giugno

Di spighe e di lavanda
si veste giugno
e di sole
le albicocche mature.
Ondeggia la bionda marea
dal colle al piano
e di aquiloni il cielo
col blu sostiene
le variegate code,
mentre corse di bimbi
nei campi
esultano
a cercare
le ultime margherite
e i rossi papaveri
da far corone in testa,
rincorrendo
le farfalle incerte
e di polveri
dipingendo le rosse gote .
MC@

Evasione


94028

17443-Shabby-Chic-Porch-Furniture

E’ lì che mi piace stare,
tra cuscini di sogni
e panchine di nuvole,
dove sbocciano
i fiori del mattino
e il cavo del cielo
risuona di alati canti.
Dove le farfalle
stanno in equilibrio
sui raggi di sole
e la luna si addormenta
nel seno dell’aurora,
è lì che mi piace stare.

@ Maria Cavallaro

fiml7bfz7fd (1)

Io mi diletto: la mia poesia “Farfalle sulla neve”.


C’è un sole freddo stamattina, l’aria è attraversata da strani silenzi interrotti da un pigolare infreddolito di uccellini che chiamano la primavera. Ma ancora il mandorlo ha paura ad aprire le tenere corolle, solo le gialle campanule offrono un timido anticipo, punteggiando decise i crinali assolati e il ciglio delle strade di campagna e immaginiamo “Farfalle sulla neve” in attesa del risveglio!
9c387ezbgp2

Infreddoliti
alimentiamo i desideri
in un abbraccio,
che sfugge
al nostro morire
di ogni giorno,
stupiti nello sbattere di ciglia.
Coccoliamo l’anima
come farfalle sulla neve,
smarrite
in cerca di fiori
e agitiamo le ali ubriache
del bianco intorno,
immaginando i colori
persi là,
dove la memoria
si veste di candore
e rossa,
solo la bocca
macchia di baci
la bianca coltre dei sensi.

Maria Cavallaro

bolla_rosa_con_farfalla.gif

copyright-all-right-reserved_thumb_thumb.jpg

Io mi diletto: La mia poesia Vibrazioni


5oqrdmaf

images

Vibrazioni

*****

Esci
in questo rosso di sera,
fra dune di nuvole
e refoli di vento,
in questo spazio
dove batte il pendolo
di giorni incerti.
Affoga
il brulicar dei ricordi,
piccole farfalle notturne,
nel caldo alone
d’un lampione antico.
Segui
irresistibile il richiamo,
di piccole vibrazioni  ignare,
che ti solleticano il cuore,
mentre sussultano i sensi
in quest’aria sapida
di profumi inediti,
che ai sospiri
s’intrecciano languidi.


Maria Cavallaro

 

 

 

bolla_rosa_con_farfalla

copyright-all-right-reserved

 

Io mi diletto: la mia poesia


 

 

 

La casa delle farfalle

 

Ritorno

al tempo delle mele,

quando bastava solo

la luce del tuo sguardo

a svegliare nel mio cuore

la casa delle farfalle.

Su spiagge di velluto

bagnavamo i desideri

e parlavano per te

le giade dei tuoi occhi verdi

e le tue mani,

che da pianista quale sei,

suonavano la nostra canzone.

L’ andirivieni dell’onda

cullava i nostri sogni

e non ti saziavano mai

le fragole del mio sorriso.

….Passato

è il tempo delle mele,

ma colgo sempre

nel tuo sguardo

la stessa luce….

e volano ancora

per te

le mie farfalle.

 

Maria Cavallaro

Pubblicata sul sito “Scrivere”

ann_rose_kupu3[3]

copyright-all-right-reserved

Io mi diletto:La mia poesia


 

w136mw

Amori di oggi

 

Amori,

nascono fragili,

per spegnersi

nel calore

di morbide alcove.

Fotografie strappate,

coriandoli nella notte,

asciugano lacrime

dense di perchè.

Cuori feriti

si nascondono

negli scrigni

di tristi sagome,

che nel buio privo di carezze,

si allontanano

incontro ai chiarori del  giorno,

che nuove farfalle

attende.

 

Maria Cavallaro

buonanottedolce7yn0xd[3]

 

  

Dal 2000 in base alla legge 248: “….tutti i testi che vengono pubblicati in internet sono automaticamente protetti dal diritto d’autore. L’art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene , moralmente ed economicamente, a chi l’ha creata .. Pertanto e’ illegale (legge 22 aprile 1941, N° 633- legge 18 agosto 2000, N° 248, copiare, riprodurre ( anche in altri formati o supporti diversi), pubblicare parte di essi se non dietro esplicita autorizzazione.. La violazione di tali norme comporta sanzioni anche penali… ” L’autore scrivente: Maria Cavallaro intende avvalersi di tale legge per eventuali furti di poesie, o stralci di esse, pubblicate.