Archivio tag | marmellata

I biscottini di pasta frolla


glitter-graphics-tea-517926

12803174_1071226629615936_7431616578673017533_n

Ieri sera ho fatto i biscottini di pasta frolla guarniti con cioccolato, marmellata e pistacchi. Una bontà croccante e gustosa che mi ha profumato tutta la casa.
Li ho assaggiati subito, ma ancora erano troppo freschi, stamattina dopo che i sapori si sono amalgamati, sono ancora più buoni.

Per la frolla occorrono:
250gr di farina 00
100gr di zucchero
125 gr di burro
2 tuorli di uovo

Per preparare la pasta frolla ho messo il burro freddo a pezzetti e la farina nel mixer e l’ho fatto frullare un po fino ad ottenere un composto sabbioso e farinoso. Ho messo il tutto in una ciotola e vi ho aggiunto i tuorli e lo zucchero , meglio se a velo. Ho impastato il tutto velocemente fino a incorporare tutti gli elementi e ho formato una barra di pasta alta due cm che ho avvolto nella pellicola e ho messo in frigo a riposare 30 minuti.
Poi ho spianato la pasta col mattarello e ho ritagliato i biscotti con le formine. Li ho cotti a 180° per 15 minuti e li ho guarniti con cioccolato fondente fuso nel microonde e pistacchi, o marmellata e zucchero a velo.

 

gif_animate_cucina_09+(4)

Annunci

La marmellata di pere.


20150116_172001

Aiuto e’ finita la marmellata!!!Niente paura, facciamo subito la marmellata di pere. Ho acquistato delle pere conference di media grandezza e appena morbide e le ho lasciate maturare in un cestino. Oggi le ho lavate, le ho sbucciate, le ho tagliate a pezzetti,  le ho pesate e poi le ho fatte cuocere per mezz’ora insieme a due limoni tagliati a spicchi. Poi ho tolto i limoni ho aggiunto alla polpa 700 grammi di zucchero per ogni kg di frutta e ho fatto cuocere per un’ora e mezza a fuoco lento, mescolando ogni tanto. Ho messo la marmellata nei barattoli capovolgendoli per creare il sottovuoto e li ho lasciati raffreddare. Ho ottenuto una marmellata morbida e bionda ricca di pezzettoni goduriosi.

20150116_120115

20150116_131738

Io mi diletto in cucina: Cialdine di mandorle e occhi di bue


DSCN2050

Stasera mi andava di pasticciare un po’ e per consumare delle cose che avevo in casa ho fatto questi dolcetti che sono asciutti e si mantengono un paio di giorni. Dal momento che in cucina non si butta mai nulla, ho adoperato i tuorli delle uova per gli occhi di bue e gli albumi per le cialdine. Sono facili da preparare e buoni al gusto, ecco la ricetta delle cialdine:

2 albumi,

100 g di zucchero,

100 g di mandorle spellate

passate le mandorle insieme allo zucchero nel mixer, montate gli albumi a neve e incorporateli pian piano, poi sistemate il composto ottenuto sulla leccarda con carta forno, aiutandovi con due cucchiai e cuocete a 140° per 50 minuti.

per gli occhi di bue preparate una frolla, io ho usato metà della ricetta perché avevo solo due tuorli:

400di farina

100di fecola

260 burro

170 zucchero a velo

4 uova solo tuorlo

1/2 BUSTINA DI LIEVITO

un pizzico di sale

2 cucchiaini di miele

Ho tirato la frolla col mattarello abbastanza spessa, ho tagliato col coppapasta dei dischi e ho fatto altrettanti cerchi togliendo ai dischi l’interno, li ho sistemati sulla carta forno e infornati a 180° per dieci/ quindici minuti. Ho farcito i biscotti con la marmellata accoppiandoli e spolverizzandoli di zucchero a velo e cannella.

Un intenso odore di pasticceria si è diffuso per tutta la casa, abbiamo assaggiato i dolcetti, sono venuti buonissimi, ma ancora sono troppo croccanti, domani saranno ancora più buoni.    

DSCN2047

DOLCI DANESI


Danish pastry

Con l’arrivo delle prime piogge e delle giornate più fresche, ritorna la voglia di impastare, di provare le ricette nuove, di assaggiare le marmellate. Tenevo da parte la ricetta di certi biscotti alla marmellata che avevo trovato in un blog tempo fa, così essendo stata invitata ad un barbecue in campagna, ho pensato di provare la nuova ricetta, infatti non c’è occasione migliore di una riunione fra amici per testare il gradimento, se il piatto langue sul tavolo ancora mezzo pieno, è meglio non rifare più il dolce e inventare una scusa per la scarsa riuscita, se invece si svuota subito e senti qualcuno chiedere se ce ne sono ancora, allora è stato un successo e puoi rifare il dolce alla prossima occasione. Questi dolcetti sono di origine danese, li ho scoperti in un blog e me ne sono innamorata per la forma elegante e particolare, però ho cambiato la pasta frolla originale con una frolla nostrana che mi sembrava adatta, dal momento che anche l’autrice del blog lasciava libertà di scelta a tal proposito. Ho usato anche la mia marmellata di pesche e seguendo le istruzioni per confezionare i singoli biscotti ho ottenuto un buon successo, qualcuno ne ha mangiati anche tre. Ecco per voi la ricetta!

Io li ho fatti con con questa pasta frolla:

300 gr di farina 2 uova 100 gr di zucchero  100 gr di burro 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiato 1 cucchiaino di lievito per dolci

una bustina di vanillina, marmellata di pesche, zucchero a velo e cannella.

Ho realizzato un biscotto non troppo dolce, ma soffice, che ben si accompagna al piccolo e dolcissimo cuore di marmellata. Della ricetta originale ho conservato solo la forma decisamente carina e invitante, che può essere adottata anche per preparazioni salate.

Cotti e mangiati, gradimento assicurato!

per le istruzioni vedi il Blog:  Comida De Mama    http://www.montag.it/comida/archives/003910.html