Archivio tag | mattino

Mini poesia: Riflessi


 

 

1495559_637917496253994_1508781866_n

 

Fili di fumo
dove l’aria è parole,
sospesi fonemi
aggrappati all’odore di caffè,
sbadigli
e pensieri dolceamari
nel mattino grigio.
Graffio la malinconia
dai vetri appannati,
esco
immaginando colori
sulla via,
riflessi
nell’asfalto bagnato.
MC@

 

 

Mattino di febbraio


 

fiori_glitter_violeViolets,_sweet_violets_,_by_John_William_Godward

Mi abbraccia questo tempo instabile ed io sto qui a guardare il cielo e queste code di nuvole che frustano ogni strappo d’azzurro. Goccioline minuscole si fermano tra i capelli, ma sono talmente piccole che non hanno nemmeno la forza di bagnare, eppure si sente questa specie di brivido che sa di pioggia, mentre le voci del mondo hanno qualcosa di frettoloso, come quel passero che beve alla pozzanghera e poi, al minimo rumore, fugge spaventato sbattendo le alucce convulsamente, in modo quasi disordinato, come se la paura gli impedisse di prendere il ritmo.

il-linguaggio-dei-fiori-la-viola-del-pensiero-L-uZ1oXk

 

E’ una mattina qualunque di febbraio che sa già di viole e di mare ed io navigo nei miei pensieri accarezzando la speranza che mi riempie il domani e il cuore e indugio in questo abbraccio sognando.

Raoul-De-Longpre-Violets-in-a-Glass-Goblet

 

Profumi di Natale


palline-country-chic-1

Atmosfera di profumi
si respira nell’aria fredda
del risveglio,
profumi di Natale.
Di cornamuse i suoni
anticipano la festa,
di rosso i balconi
luccicano e di colori,
mentre la campana chiama
e spezza
il gelo del mattino.

Maria Cavallaro@

palle-decorate

Io mi diletto: La mia poesia


970542dkqtw60t56

Foto: Vi auguro una serena giornata con questi pensieri appena scritti solo per voi! Un abbraccio...


Orme tra i pensieri

Copre l'onda il mattino,
di orme 
scolpite sulla battigia
e scheletri di conchiglie taglienti,
resti di altre vite,
informazioni spiaggiate,
dove il tempo ha perso le ali.
Cammino
e il pensiero si finge altrove...
stretto
da cordoni di mani,
scivola fra le dita
e tutto si fa sabbia
massa indistinta
di colori lavati
dall'azzurro,
inghiottiti
dal perpetuo moto,
di schiume adorno
e profumato di salsedine.


@ Maria Cavallaro

Orme tra i pensieri

*****

Copre l’onda il mattino,
di orme
scolpite sulla battigia
e scheletri di conchiglie taglienti,
resti di altre vite,
informazioni spiaggiate,
dove il tempo ha perso le ali.
Cammino
e il pensiero si finge altrove…
stretto
da cordoni di mani,
scivola fra le dita
e tutto si fa sabbia
massa indistinta
di colori lavati
dall’azzurro,
inghiottiti
dal perpetuo moto,
di schiume adorno
e profumato di salsedine.

Maria Cavallaro

00d8053th19
 
 

Io mi diletto: La mia poesia


553458_326792634093030_1683500067_n

Rosa antico

Mi muovo
a piedi nudi
e la polvere
d’un rosa antico
si posa trasparente
sulla mia pelle chiara.
Dorati
rivedo nel mattino
cesti di rose
sul sagrato
e nodi d’amore
nel vento
d’una foto sfocata.
Raggiungo
un mosaico di luce
nella memoria,
dove mi piace andare
con te
a sfogliare
tessere d’amore
dipinte nel tempo,
ad una ad una.

Maria Cavallaro

 

315307_496137290460111_900679791_n

copyright_logo

Io mi diletto:La mia poesia


 

Stelle cadenti

 

 

Zampilli di stelle

luccicano

in questa notte bruna

e si accendono i desideri

che rincorrono le scie.

Lì si perde lo sguardo

che fruga nella memoria

d’un desiderio cullato

sulla soglia del tempo,

dove sottile

è il filo

che ci lega alla vita,

come d’un fiore

sbocciato e spento

nell’arco d’un mattino.

Maria Cavallaro

Io mi diletto : La mia poesia


Nel mattino

L’orizzonte

trema 

nei suoi limpidi cristalli,

mentre il giorno furtivo

si spoglia dell’alba

e nel mare

lascia cadere i suoi veli.

Inseguo

un pensiero stupendo

nella luce del risveglio,

che mi attraversa i capelli

e sugli occhi

dolcemente indugia,

dove calde posa

le labbra sapienti

e l’anima sfiora,

nell’incalzare prepotente

d’un tocco abile

a cercar consensi,

sul roseo brillar

della mia pelle

che distesa,

con l’aurora si confonde.

Maria Cavallaro