Archivio tag | ombra

Io mi diletto: la mia poesia Infinita essenza


 

Noi
 
che c’eravamo
 
nella seta di lunghi capelli
 
e nell’estasi di brevi momenti
 
coglievamo il fiato della nostra ombra,
 
dove una lucciola si posa
 
sul velluto della notte
 
camminando insieme,
 
stretti nella mente
 
del tempo immortale,
 
godiamo dell’infinita essenza
 
che ancora conserva
 
nelle teche dell’anima
 
il suo profumo.
@MC

 

 

Annunci

Io mi diletto: La mia poesia ” Sul tuo cuore”


blinkie8120PL10

mulherfloreada2

Abbracciata

sul tuo cuore

me ne sto,

viva nel tuo calore

e cammino nel mio domani

sulle ruote dei miei pensieri,

vivendo sentori d’anima

nel mio presente incerto.

Cancello le mie nebbie

nell’armonia dei nostri sorrisi,

io, foglia legata al suo ramo,

vivo la mia tempesta

e la tua forza mi conduce

sull’esile filo

che tesse i giorni,

a bere riflessi di seta

dove l’ombra mendace

d’un vetro oscuro

trama

i suoi silenziosi inganni.

@Maria Cavallaro

BarraRosasCTV_22a

Io mi diletto: La mia poesia


 

Pensieri grigioperla

 

Aliti di vento accarezzano
la laguna del cuore
mentre sorvolo
l’eternità dell’essere
abbarbicata alla vita,
che breve si spegne
come fioco lume
di candela.
Fra pensieri grigioperla
scelgo schegge di luce,
a illuminare
ciò che è stato di noi
e assaporo nel mio silenzio
oasi d’amore
alla cui fonte
ancora mi disseto.
Lungo il cammino
nella tua ombra sicura,
trova rifugio
il pensier mio,
che incerto vacilla,
nel suo quieto avanzare
fra le aspre dune del domani.

 

Maria Cavallaro

 

Dal 2000 in base alla legge 248: “….tutti i testi che vengono pubblicati in internet sono automaticamente protetti dal diritto d’autore. L’art. 6 della legge 633/41 stabilisce che ogni opera appartiene , moralmente ed economicamente, a chi l’ha creata .. Pertanto e’ illegale (legge 22 aprile 1941, N° 633- legge 18 agosto 2000, N° 248, copiare, riprodurre ( anche in altri formati o supporti diversi), pubblicare parte di essi se non dietro esplicita autorizzazione.. La violazione di tali norme comporta sanzioni anche penali… ” L’autore scrivente: Maria Cavallaro intende avvalersi di tale legge per eventuali furti di poesie, o stralci di esse, pubblicate.