Archivio tag | rose

Sentori


 

 bark

 

 

 untitled

 

 

 

Prime gocce nella polvere, grandi come rose d’autunno, sollevano strani odori che evaporano in un attimo, lasciando nella mente qualcosa di acre.
Come il tempo svanisce nell’aria il temporale, a cavallo di nuvoloni fuggiaschi e i lampi si allontanano come briglie d’oro di alati destrieri. E’ un momento magico, atteso con malinconia, segna il momento del cambiamento, delle nuvole pomeridiane, delle piogge rapide e intense che rinfrescano un pò l’aria, dei bagni sotto la pioggia di noi ragazzi incoscienti, che godevamo quel momento sfidando i fulmini, per correre poi a casa grondanti, col sapore del mare in bocca. E dopo… la quiete, i fiori del rampicante muti sul pavimento del cortile e le ultime api dalle ali inumidite ancora in cerca di miele. @MC

sagome-di-coppie-di-innamorati_18-9057

 

 

Annunci

Il profumo delle rose


kati__gif_320_320_256_9223372036854775000_0_1_0

271178_419108004820504_757442047_n

E’ bello odorare le rose appena sbocciate, hanno ancora intatto il loro profumo. Bisogna amarle in fretta, perchè la loro vita è così breve! Non fai in tempo ad innamorarti che già sono sfiorite e perdono tristemente quei petali che sono stati il loro orgoglio.

2txx9g4w

La mia sciarpa a filet con le rose


20150111_115524

La mia sciarpa con le rose è  realizzata con una lana di medio peso, che mi ha permesso di ottenere un capo elegante da usare sia come stola, sia come sciarpa ornamentale da usare su giacconi e cappotti. Ho scelto un colore neutro e adattabile su tutti i miei capi, che risalta splendidamente sui rossi ma anche  sugli azzurri e verdi. Ho comprato dodici gomitoli di lana di ottima qualità, dal momento che una sciarpa come questa dura molto a lungo. Il disegno a fascia continua l’ho preso da un piccolo centro a filet replicandolo  fino alla lunghezza voluta. Sono soddisfatta di questa mia creazione che conserva intatta la sua bellezza anche dopo tanti anni.

20150111_11575920150111_115824

La poesia per la nascita della piccola Greta Rosa


angel04[5]

neonata-5862948

Piccolo fiore

*****

Hanno indugiato
gli angeli
a dipinger di rose
le tue guancine tenere,
le manine preziose.
E nella notte un petalo,
caduto giù dal cielo,
ha disegnato esile,
della boccuccia il velo.
Alfin nel picciol pianto
d’amor s’è acceso
il cuore
e la vita t’ha dato
per noi,
piccolo fiore.

Maria Cavallaro

angel04[3]

copyright-all-right-reserved_thumb

Io mi diletto: La mia poesia


553458_326792634093030_1683500067_n

Rosa antico

Mi muovo
a piedi nudi
e la polvere
d’un rosa antico
si posa trasparente
sulla mia pelle chiara.
Dorati
rivedo nel mattino
cesti di rose
sul sagrato
e nodi d’amore
nel vento
d’una foto sfocata.
Raggiungo
un mosaico di luce
nella memoria,
dove mi piace andare
con te
a sfogliare
tessere d’amore
dipinte nel tempo,
ad una ad una.

Maria Cavallaro

 

315307_496137290460111_900679791_n

copyright_logo

Rose & lavoro. Dal Kenya all’Italia l’incredibile viaggio dei fiori- di Lidia Zitara


a volte annusiamo un fiore senza sentire l’odore di sudore che lascia su di esso il lavoro di chi lo ha curato. Grazie per aver dato questa testimonianza!

CARTESENSIBILI

Giovanni Boldini- Beatrice Susanne Henriette van Bylandt, 1901

Rose e Gerbere

È un argomento a cui il giardiniere presta poca attenzione: il fiore da taglio. Quello commerciale, beninteso, non le composizioni di fiori freschi raccolti dai nostri giardini, disposte con cura in vasi eleganti, posizionate in punti strategici per essere viste dagli amici appena si siedono sul divano, o in piccoli vasetti di cristallo, davanti alla foto dei nonni, sul cassettone nella stanza da letto.

View original post 2.681 altre parole