Archivio tag | sogno

Si può fuggire?


 

 

Vintage Bordeaux Painting by Andre Kohn; Vintage Bordeaux Art Print for sale

C’è un tempo per ogni cosa e ci sono mille cose da cui non si può mai fuggire, c’è tutto quello che abbiamo costruito mettendoci in gioco in prima persona, ci sono bagagli pesanti che non si possono lasciare e che potremmo anche rimpiangere. Io penso che invece bisogna fuggire dal logorio della quotidianità, creandosi spazi personali in cui realizzare magari un solo sogno, ma che ci appartenga interamente, vivere un pò più lentamente per poter assaporare cose che la fretta ci impedisce di vedere, nella vita come nell’arte i particolari sono molto importanti!

Annunci

Io mi diletto: La mia poesia Respiro


images2EAKVNWBimages2EAKVNWB

images2EAKVNWB

Gracida il vento
in questo stagno di silenzio
e scivola fra le tue dita
il mio fiume di capelli
quando scura è la notte
e una stella cade
nell’orma d’un sogno.
A me giunge
dolce messaggio
di galoppante chimera,
nel chiarore d’un’alba pigra,
dove si fonde l’attimo,
nel respiro che scende
lungo la gola
e allaga il petto
come fiato
di ansante puledro
nella paglia della luna.

@ Maria Cavallaro

penninoset3

Io mi diletto: La mia poesia Trapezi


fleurminiroses3.gif

gianni-bellini-1965

Ascoltami

nel ricordo d’un bacio,

dove il tempo ha scritto

pagine di luce

coi riflessi dell’iride.

Ascoltami

nel pensiero d’un sogno,

cui ci siamo aggrappati

fino alla riva della memoria.

Ascoltami

in questa inesorabile clessidra,

che divora granelli d’amore

e riempie vuoti fatui

di cuori in cammino,

funamboli sospesi

ai trapezi delle stelle,

che si rincorrono

nel dondolio

di radici strappate

a queste ali senza tregua.

Maria Cavallaro

fealqofj2socopyright-all-right-reserved_thumb.jpg

Guardiamo le stelle


76-NOTTE-STELLATA-CON-STELLE-CADENTI-olio-su-tela-50x70-marzo-2011-

Guarderemo le stelle stasera, col naso per aria, abbracciando un brivido nel cogliere i desideri, saette della mente, sedute sulla coda scintillante che si consuma nell’attimo, facendo a gara col pensiero. Nella magica atmosfera di questa notte, vi auguro di cogliere il sogno più bello, magari non si avvererà, ma per un attimo ci avrete creduto. Buonanotte sotto le stelle!

5qc82jx1uom_thumb.gif

Io mi diletto : La mia poesia


bijbel19

quandosara

Cuore senza tempo

 

Accendo i ricordi,

proiezioni dell’impossibile,

dove invano cerco

immagini di noi.

Si affacciano alla mente

penombre di desideri,

sfocati fotogrammi

di pensieri abortiti,

affogati

nel lago

di un sogno mai nato.

Si colma di te

questo vuoto

d’un cuore senza tempo

e come un risuonar di nacchere

si allontanano

i tuoi passi arditi,

sul tappeto infuocato

della mia anima silente.

Maria Cavallaro

 

2678104db18ch29oe

copyright-all-right-reserved

Io mi diletto: la mia poesia


2ieydnukkxe[3]

6c9ffacb[4]

Sogno di Natale

Ho ripescato un sogno
per caso,
nel lago della notte
e gli ho gridato
il mio ultimo buon Natale,
mi ha detto grazie,
ma così piano…
pareva un sogno
senza fiato
e mi chiedo ancora
se m’abbia sentito,
se era vero,
o me lo sono inventato.
Ma io lo so
che era un sogno dorato,
un sogno
tante volte sognato,
tante volte svanito
nel lago della notte,
senza avermi sentito,
incurante d’un pianto
che scende salato
su un ricordo antico
mai dimenticato.

Maria Cavallaro

fuego19[3]

copyright-all-right-reserved

Io mi diletto:La mia poesia


 

 

amore

Fuochi fatui

 

Nei quarzi dell’alba

ho fugato le mie paure,

riflessi di malinconie

bruciate dall’io consapevole,

si sono spenti

come fuochi fatui

nella notte greve di silenzi.

I colori nuovi

d’un sogno

vestito di luce

bussano

alle porte del cuore

e vive nel tuo abbraccio

il calore

d’un sentimento

che si rinnova

nella fusione dell’essere.

Mi levo a guardare

dalla finestra

il sole nuovo,

e seguo il suo tenero raggio

indugiare complice

fra le pieghe

delle nostre lenzuola di lino

e i miei capelli spettinati.

Maria Cavallaro

Già pubblicata sul sito “Scrivere”

 

copyright-all-right-reserved