Archivio tag | uccelli migratori

Io mi diletto: La mia poesia


Voli di settembre

 

Avvizziscono

amori appena sbocciati

sotto le piogge di settembre

e volano i pensieri

sulle ali

di uccelli migratori.

Profumi nuovi

aleggiano

nell’aria

che risuona cava

e un’ ombra d’argento

cala sull’onda cheta,

dove si specchiano

i gabbiani a stormi

e trine di nuvole

che veleggiano nel cielo.

 

Maria Cavallaro

Annunci

Io mi diletto: La mia poesia


 

Oblio

 

Volano già nel mio cielo

uccelli migratori,

col naso per aria li guardo

fra ciuffi di nuvole

e strappi d’azzurro…..

magnifici equilibristi

sul pelo dell’aria,

perfetti nell’ordine

e nel pacato andare.

Così, verso nuove stagioni,

esuli migrano i pensieri

nel cielo dei desideri,

voli diversi nel mattino,

che immersa mi vede

nella carezza gentile dell’onda,

a dipingere d’oblio

vecchie tristezze

e pungenti malinconie,

maschere d’allegria

indossate sui visi,

a nascondere

il precoce pensiero d’autunno

che le vigne già mostrano

nei crochi

delle prime foglie secche.

Maria Cavallaro

 

fuego19

copyright-all-right-reserved