Archivio tag | uccellini

Spigolando nel tramonto


etna_044

A volte mi sollevo nel tramonto spigolando nuvole con lo sguardo, a fatica, tra sfumature di rosso e il grigio che lento incombe.
Di pace mi nutro in questo momento, specialmente in questo periodo di tarda primavera, in cui esco sul terrazzo tra canti di uccellini e profumo di basilico. Questo è un momento che ho imparato ad amare, quasi un mistico raccoglimento, un dialogo solitario tra me e la montagna, che piano piano si cancella alla vista, fino a diventare un profilo che si staglia nell’ultima luce. Ogni sera è diverso, ogni momento è diverso, quasi che un pittore capriccioso, cambi la scena per darmi nuove emozioni, ed io li, ferma col naso per aria, mi incanto, cullata dal silenzio che mi avvolge, come una cupola che mi separa dal resto del mondo. @MC

Annunci

Pensieri di una giornata uggiosa.


 

 

Le giornate uggiose mi mettono malinconia, mi intristisce questa penombra che appare di prima mattina e il giorno sembra quasi essersi svegliato senza il miracolo dell’alba. I colori del mare coperti dal grigio argenteo, non hanno sfumature, sembrano quasi riflettere il lutto di questo cielo di fine autunno e generano pensieri dolceamari che si mescolano agli odori di caldarroste e vino nuovo. La noia di queste mattinate di novembre è spezzata a momenti dal canto di uccellini frettolosi che beccano il muschio nuovo e cercano affannosi fra le foglie morte, ai piedi del rampicante nel cortile silenzioso. Apro le imposte e respiro aria di pioggia, forse più tardi pioverà, me lo dicono i nuvoloni che coprono l’Etna già innevata e quella strana luce bianca che incombe dall’est. Me l’hanno insegnato i marinai, che leggono il cielo e se ne stanno chiacchierando sul molo, con l’aria preoccupata di chi fiuta il maltempo e si affretta a tirare a secco la sua barca.

 

39ff6f80

Vien dicembre!


picgif10

12234925_1065541043496506_3616409931417726238_n

Buon Dicembre a tutti con questa filastrocca dedicata soprattutto ai bambini e ai nonni che vorranno cantarla per i loro nipotini!

Vien dicembre con la neve,
gli uccellini sulla pieve,
a beccar le mollichine
di biscotti e brioscine.
Vien dicembre coi bambini
con sciarpette e cappottini,
con i grandi imbacuccati
e coi nasi assai arrossati
Vien dicembre con la grotta
coi pastori e la ricotta,
a cantar la ninna nanna
proprio innanzi alla capanna,
dove nasce il Bambinello
con il bue e l’asinello
con Maria e San Giuseppe,
e le case piene zeppe
di lucine colorate
sulle strade illuminate.
Or dicembre è già arrivato
e gli diamo il benvenuto!

Maria Cavallaro

copyright-symbol

dicembre