Io mi diletto: La mia poesia


2pt1o9i

Tumulto

 

Onde si susseguono,

cavalloni

imbiancati di schiuma,

mi avvolgono indomiti

in un liquido amplesso,

come pensieri ricorrenti

avvolgono il cuore

di pallide malinconie.

Pulsano le tempie,

al riproporsi

di vecchie attese,

nel tumulto dell’animo

si perdono

memorie care,

come nervosi voli di gabbiani,

scivolano sul pelo dell’acqua

a evitare l’onda insolente

e inghiottiti spariscono

nell’orizzonte di luce.

…….e ritornano

gonfie di vento

le onde,

cui mi abbandono,

magico lavacro

di accaldate membra,

dove ti ritrovo nell’attimo

e nel vento dei pensieri

ti perdo.

Maria Cavallaro

Giò pubblicata su “Scrivere”

Mare_e_Gabbiani

 

copyright-all-right-reserved

Annunci

8 thoughts on “Io mi diletto: La mia poesia

  1. molto sensuale questa poesia cara Maria, è sempre un’emozione diversa quando ti si legge, complimenti davvero, buon inizio settimana!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...